Raccolta, recupero, conoscenza, ma soprattutto innovazione: l’azione di Ecolight nel corso del 2013 è stata caratterizzata da questi quattro elementi.
Le problematiche connesse all’incremento delle popolazioni di cinghiali e caprioli e la costante riduzione delle popolazioni di selvaggina stanziale: questi gli argomenti che saranno dibattuti nel convegno “Gestione faunistico-venatoria in provincia di Asti”.
Mercoledì, 02 Luglio 2014 07:23

Domenica 6 da Calosso "Un pomeriggio al Paludo"

Gli amanti della natura e tutti coloro che vogliono trascorrere una domenica speciale, domenica 6 luglio non possono perdere l’occasione di festa che si svolgerà in località Paludo, area compresa nei territori comunali di Calosso, Agliano Terme e Costigliole d’Asti.
Grazie alle sollecitazioni del Sindaco Fabrizio Brignolo e dell'assessore Mario Sorba, l'Aipo ha provveduto a pulire l'alveo del Borbore, procedendo al taglio degli alberi e della vegetazione che negli ultimi anni erano cresciuti proprio dove è necessario che l'acqua possa scorrere liberamente.
Lo scorso 20 giugno UNI ha pubblicato la prassi di riferimento "Linee guida per lo sviluppo sostenibile degli spazi verdi – Pianificazione, progettazione, realizzazione e manutenzione" (UNI/PdR 8:2014).
 "Ogni erba che guarda in su ha la sua virtù" è il tema della seconda edizione del corso per la conoscenza e l'utilizzo delle Erbe selvatiche realizzato dall'Associazione "Le Muse" di Passerano Marmorito.
Le problematiche connesse all’incremento delle popolazioni di cinghiali e caprioli e la costante riduzione delle popolazioni di selvaggina stanziale: questi gli argomenti che saranno dibattuti nel convegno “Gestione faunistico-venatoria in provincia di Asti”.
È terminata l’azione di abbattimento dei tigli “pericolosi” concludendo così la prima parte del progetto di verifica delle alberate stradali, che ne prevede poi il reimpianto. Si conclude quindi il primo momento di coinvolgimento pubblico sulle decisioni importati, con la speranza che questo strumento possa servire a sensibilizzare maggiormente tutta la popolazione nella condivisione delle informazioni e delle azioni da intraprendere.Infatti la Provincia di Asti, per salvaguardare la sicurezza stradale, a inizio anno ha deciso, come per altri paesi (Villanova, Montafia), di abbattere un buon numero di Tigli (più del 60%) facente parte delle alberate site sul territorio di Portacomaro.Affinché non si verificasse un altro “caso” come quello dei paesi summenzionati e cioè abbattimenti indiscriminati d’intere alberate, il prof. Ferraris, in accordo con l’Amministrazione Comunale, si è adoperato per coinvolgere i suoi colleghi dell’Ordine Agronomi della provincia di Asti che, con l’Ordine dei Periti Agrari, ha organizzato nel Salone Alfieri, un convegno l'11 aprile scorso con cui si è ottenuto di applicare un metodo nuovo gestionale di approccio dell’Amministrazione pubblica (Provincia) che ha concordato con il Comune di far effettuare a proprio carico una valutazione delle condizioni fotostatiche delle alberate, mentre l’abbattimento delle piante considerate pericolose sarebbe stato a carico…
Una occasione per una bella camminata nello splendido territorio di Costigliole d’Asti ricco di punti panoramici viene proposta per domenica 22 giugno attraverso l’inaugurazione della prima parte del percorso turistico attrezzato “Da Rio Bragna alla Valle Tanaro per antiche strade medievali”.
Giovedì, 19 Giugno 2014 07:34

Guerrilla Gardening continua...

Dopo una breve pausa di riposo, gli attivisti Guerrilla Gardening-Via Ventura ritornano ad occuparsi dell'area verde.
Pagina 11 di 53