Martedì, 16 Dicembre 2014 14:45

Natale amaro per la sanità astigiana

E' un Natale amaro per la sanità astigiana: i recenti tagli che sono stati annunciati dalla Regione Piemonte pesano come un macigno sul futuro dell'Ospedale Massaja e della sistema sanitario locale.
Riceviamo e pubblichiamo l'intervento di Anna Bosia, di Uniti per Asti, sul tema rovente della sanità astigiana.
Continua il dibattuto sul futuro della sanità astigiana e i rischi connessi al ridimensionamento dell'Ospedale Cardinal Massaia. 
Riceviamo e pubblichiamo le considerazioni dell'Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta, alle preoccupazioni del nostro territorio sul futuro dell'Ospedale Cardinal Massaia.
Continua il dibattuto sul futuro della sanità astigiana e i rischi connessi al ridimensionamento dell'Ospedale Cardinal Massaia. 
Mercoledì, 10 Dicembre 2014 08:37

Cinque ore di consiglio provinciale sulla sanità

Quasi cinque ore di approfondito confronto in consiglio provinciale con i primari dell'Ospedale Cardinal Massaia e con il direttore generale e il direttore amministrativo dell'Asl per discutere della delibera regionale che riduce di dodici reparti il presidio ospedaliero di Asti.
“Una bella notizia per la sanità piemontese che ci riempie di orgoglio”: così l’assessore regionale Antonio Saitta commenta con soddisfazione la notizia dell’ambito riconoscimento tributato dalla prestigiosa rivista scientifica Lancet Neurology al professor Adriano Chiò dell’Università di Torino, responsabile del Centro regionale esperto per la Sla della Città della Salute, al quale è stato dedicato un profilo e un focus sugli ultimi progressi delle neuroimmagini applicate alla Sla.
E’ stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione numero 49 del 4 dicembre la graduatoria del concorso pubblico straordinario per l’assegnazione di 147 sedi farmaceutiche disponibili per l’esercizio privato nei Comuni piemontesi.
Il Consiglio Provinciale ha deliberato di assumere il ruolo di collettore delle richieste di tutto il territorio provinciale, e di predisporre una propria proposta alternativa di riorganizzazione della rete ospedaliera.
Su proposta dell’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, la Giunta regionale ha approvato le linee guida per l’appropriatezza prescrittiva in tema di ortesi plantari e calzature ortopediche nel trattamento conservativo di alcune patologie (piede piatto, piede valgo, piede cavo e piede diabetico), con spesa a carico del servizio sanitario regionale.
Pagina 5 di 43