Lunedì 29 dicembre Angela Quaglia, promotrice della raccolta di firme contro i tagli decisi dalla Regione all’ospedale Cardinal Massaia, esporrà i risultati della mobilitazione.
Oltre settecento persone hanno partecipato alla messa officiata la notte di Natale dal Vescovo Ravinale nella piazza interna dell’Ospedale, alla presenza anche del Sindaco Brignolo e del direttore generale dell’Asl Galante.
L'Ospedale Cardinal Massaja è una struttura essenziale per la salute dei piemontesi.
La Giunta Municipale nella seduta di ieri ha deliberato il ricorso al TAR contro la delibera regionale di riordino della rete ospedaliera che penalizza fortemente la struttura di Asti.
Il Movimento 5 stelle ha deciso di approfondire i motivi che portano ad avere tempi di attesa sempre più insostenibili per cittadini e pazienti del Piemonte.
Il laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale Amedeo di Savoia (ASL TO 2), diretto dalla dottoressa Valeria Ghisetti, (centro di riferimento regionale per la sorveglianza virologica dell’influenza InfluNet coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità) ha identificato oggi, 23 dicembre, il primo virus influenzale della stagione 2014- 2015 in Piemonte.
"Sentirsi utili e sentirsi tra amici. Chi si offre volontario?" con questo slogan prosegue la campagna per la ricerca di nuovi volontari promossa dall'associazione Croce Verde Mombercelli.
Gli astigiani non ci stanno a veder ridimensionare la struttura ospedaliera del “Cardinal Massaia”, qualificata e radicata per l’insieme dei servizi e la competenza multidisciplinare del suo personale.
Dopo il Consiglio Comunale aperto sulla questione sanità locale è chiaro che la città di Asti, di concerto con la Valle Belbo e la Valle Bormida, non resteranno a guardare lo smantellamento di numerosi reparti del Cardinal Massaia.
Riceviamo e pubblichiamo la lettera congiunta dei Club di servizio di Asti sui tagli agli sanità astigiana.
Pagina 4 di 43