L'angioedema è una manifestazione caratterizzata dalla comparsa di gonfiori (edemi) della cute, delle mucose e degli organi interni, che può costituire una vera e propria emergenza da gestire in Pronto Soccorso, in particolare quando interessa la mucosa della laringe o del cavo orale. Spesso accompagnato da orticaria, può essere il sintomo di una semplice allergia oppure nascondere una rara patologia genetica, l'angioedema ereditario, che può essere fatale se non correttamente trattato.
 La prescrizione di farmaci Omega 3 con EPA+DHA non minore di 850 mg/g ai pazienti nella fase successiva a una Sindrome Coronarica Acuta è adesso non solo un’opzione, ma un vero e proprio “dovere” per il medico, già nell’Unità di Terapia Intensiva Coronarica. Lo prevede la Nota 94 dell’AIFA, in vigore dal 6 dicembre 2013, che disciplina l’utilizzo dei PUFA n-3 (Omega 3) nella prevenzione della Morte Improvvisa in pazienti che hanno sofferto una recente Sindrome Coronarica Acuta. La loro rimborsabilità nell’indicazione Ipertrigliceridemia continua invece a essere regolata dalla Nota 13.
Operazioni chirurgiche effettuate a basso prezzo in strutture inadeguate, non adatte a affrontare eventuali emergenze e a garantire la sicurezza del paziente. Succede sempre più frequentemente in Italia, soprattutto in grandi città come Milano, tanto che il fenomeno sta assumendo i contorni dell'emergenza. 
Su indicazione del presidente della Regione, Roberto Cota, per ampliare l’offerta sanitaria ai cittadini, per la prima volta in Piemonte viene introdotto il modello, già sperimentato in Veneto ed in altre regioni, dell’ospedale aperto anche in orario serale e nei fine settimana per esami diagnostici.
Domenica 15 dicembre, alle 17, nel teatro comunale di Costigliole d'Asti dsi terrà la prima di una serie di conferenze dedicate al rapporto tra cibo e salute dal titolo “Gusto  e Salute. Che cosa dobbiamo mangiare?”.
Giovedì 12 dicembre, alle ore 21.00, nei locali della Biblioteca Civica di Portacomaro, la dott.sa Carla Bruno racconterà la sua passione per l’omeopatia.
I Bollini Rosa sono riconoscimenti attribuiti da O.N.Da (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna) agli Ospedali in lingua italiana per la loro attenzione specifica all'utenza femminile.
“E’ necessario intervenire con la massima celerità per risolvere il problema dei lavoratori del comparto sanità, medici, veterinari, infermieri e professionisti, nostri connazionali che operano in Svizzera. A causa di un cambio di modulistica necessaria al permesso di lavoro, cambio imposto dalla Svizzera che sarebbe stato comunicato loro nel mese di novembre, debbono infatti richiedere un certificato al Ministero della Salute il quale non sembrerebbe in grado di produrre tale carteggio prima di 3 – 4 mesi. Impedendo così di fatto loro di lavorare dal 1 gennaio 2014. Una situazione inaccettabile e assurda, che penalizzerebbe in modo irreparabile moltissimi lavoratori nostri compaesani, sulla quale è necessario fare qualcosa subito. Per questo ho presentato un’interrogazione urgentissima all’Assessore alla Sanità”. 
Il Nursind, il sindacato rappresentativo degli infermieri, all’indomani dell’incontro al Ministero della Salute giudica positivamente l’esito del lavoro svolto con il sottosegretario l’On. Paolo Fadda sulla bozza di DPCM per la stabilizzazione dei precari in sanità.
La depressione invernale colpisce periodicamente, ogni inizio d'autunno o inverno, il 2-3 per cento della popolazione adulta europea con punte più alte nei paesi scandinavi, e quattro volte di più le donne che non gli uomini. 
Pagina 17 di 43