Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato nella seduta odierna la riforma Urbanistica.
Con la primavera si apre a Torino la stagione espositiva della Sala Mostre della Regione Piemonte in piazza Castello. Ancora una volta lo spazio regionale di oltre 400 metri quadrati al centro della città si prepara ad offrire a turisti e cittadini uno spaccato della cultura piemontese, con manifestazioni, mostre, celebrazioni e fungendo da base logistica per diversi eventi. Fitto il calendario degli appuntamenti in programma.
Nella seduta odierna - sentito il parere della Giunta delle elezioni, presidente Rocchino Muliere - l’Assemblea di Palazzo Lascaris ha convalidato la surroga dei dimissionari Stefano Lepri e Mino Taricco con i primi esclusi nelle circoscrizioni di Torino e Cuneo, Gianni Oliva ed Elio Rostagno, tutti del gruppo Pd. 
Riceviamo e pubblichiamo un intervento del consigliere regionale Davide Bono (MoVimento 5 Stelle Piemonte).
Il Gruppo regionale della Lega Nord ha depositato un progetto di legge che riformi il sistema di elezione del Consiglio e della Giunta della Regione Piemonte. Punti fondamentali della nuova legge elettorale presentata sono la tutela della rappresentanza di genere, che dovrà essere al 50% con l’alternanza dei nomi in lista, tre collegi elettorali (Torino, Cuneo-Asti-Alessandria, Biella-Novara-Verbano-Cusio-Ossola-Vercelli) e un limite massimo di due mandati per la Giunta e per il Presidente della Giunta. E’ prevista poi la diminuzione a 50 Consiglieri regionali più il Presidente, dagli attuali 60, mentre viene del tutto abolito il listino con la creazione di un premio di maggioranza del 60% dei seggi se lo schieramento ottiene più del 50% dei voti che scende al 57,5% dei seggi se lo schieramento ottiene tra il 40 ed il 50% dei voti, fino a diminuire ancora a un minimo del 55% sotto al 40% dei voti ottenuti. 
Enti locali, edilizia sociale ed ammodernamento dell’autostrada Torino-Milano sono stati i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal presidente Roberto Cota.
“La scelta di puntare sulla figura di Gilberto Pichetto Fratin costituisce un elemento di forte rafforzamento della Giunta Regionale”. A sostenerlo Enrico Costa, coordinatore regionale Pdl in Piemonte.
Con una nota stampa l'Assessorato regionale alla Sanità comunica che, relativamente agli articoli apparsi oggi sulla approvazione della delibera di Giunta regionale sulla rete ospedaliera piemontese: 
Sarà pubblicato sul prossimo Bollettino Ufficiale della Regione l’aggiornamento annuale dell’elenco dei prezzi di riferimento delle opere e dei lavori pubblici, deliberato dalla Giunta regionale nella riunione dell’11 marzo scorso, su proposta del Vice Presidente, Ugo Cavallera.
“Ho deciso di chiamare a far parte della Giunta Gilberto Pichetto. Il senatore Pichetto ha accettato con spirito di squadra. Sarà un ingresso importante e qualificato nel nostro esecutivo. Nei prossimi giorni formalizzerò la nomina e provvederò a definire complessivamente gli assetti della Giunta”. 
Pagina 55 di 64