Parte anche ad Asti e nel resto del Piemonte la raccolta firme per la Proposta di Legge Costituzionale di iniziativa popolare per l'indizione di un referendum di indirizzo sull'adozione di una nuova moneta nell'ordinamento nazionale in sostituzione dell'Euro.
Il gruppo consiliare “Asti Bene Comune, Federazione della Sinistra, Uniti Insieme a Sinistra” e l’associazione “A Sinistra” organizzano una serata di informazione lunedì 15 dicembre alle ore 18 presso l’ex sala consiliare del Comune di Asti dal titolo “TTIP: cos’è questo accordo sconosciuto? Cosa comporterà per i lavoratori e i consumatori europei ed italiani? Quali rischi per il nostro settore agroalimentare?”
Il Consiglio Comunale di Asti ha approvato l’adozione della Variante 31, con 21 voti favorevoli e 4 astenuti.
Con voto espresso all’unanimità è stata approvata dal Consiglio Comunale di Asti l’adozione dell’ampliamento di un’attività di bar e ristorazione, già esistente, in un fabbricato in Frazione Sessant, rigenerando alcuni locali attigui, all’interno dello stesso edificio rurale.
Venerdì 5 dicembre, si è svolta la prima edizione della Giornata della Trasparenza della Città di Asti, un appuntamento che si ripeterà ogni anno per avvicinare i Cittadini alle Istituzioni e dare un segnale di impegno condiviso sui temi della trasparenza e della legalità.
Nella seduta del 9 dicembre il Consiglio regionale, presieduto da Mauro Laus, ha discusso due proposte di legge - presentate dall’Ufficio di presidenza e dal gruppo consiliare M5S - volte a ridurre i vitalizi già maturati, considerato che, come deciso nella IX legislatura, a partire dagli eletti della attuale legislatura, il vitalizio è già stato eliminato.
Il 16 dicembre scadrà il termine per il saldo della Tasi e, come sempre, vengono pubblicati i rapporti degli istituti di ricerca da cui, anche questa volta, risulta che Asti è il Comune che grava di meno sulle tasche dei cittadini, soprattutto quelli meno abbienti.
Il Presidente della Provincia di Asti Fabrizio Brignolo è stato eletto presidente dell'Unione delle Province Piemontesi, in occasione dell'assemblea tenutasi quest'oggi a Vercelli.
Brutte notizie per la Provincia di Asti: il Consiglio Provinciale ha dichiarato la scorsa settimana il pre dissesto, una procedura di riequilibrio pluriennale che servirà alla Provincia per evitare il dissesto finanziario.
Sono circa 150 i deputati che hanno chiesto a Renzi e Padoan il rinvio per il 2015.
Pagina 8 di 102