Venerdì, 10 Gennaio 2014 15:07

Assicurazione agevolata in agricoltura: come preservarsi dai danni degli eventi atmosferici

Il Ministero della Politiche Agricole interviene sul tema dei danni all'agricoltura derivante dai sempre più frequenti eventi atmosferici dalle conseguenze devastanti sulla campagna.
Con il decreto n. 24335 è stato infatti approvato il 6 dicembre scorso il Piano Assicurativo per la copertura dei rischi agricoli del 2014, ai sensi del Decreto Legislativo 102/04.

Tale normativa incentiva gli interventi di prevenzione da attuarsi attraverso l’assicurazione agevolata, prevedendo un contributo pubblico (nella misura riportata nel documento allegato in calce all'articolo) sulla spesa assicurativa per la copertura dei rischi di perdite economiche causate da avversità atmosferiche sui raccolti, epizoozie negli allevamenti zootecnici, malattie delle piante (es. Flavescenza dorata sulla vite) e infestazioni parassitarie sulle produzioni vegetali (es. Aflatossine del mais).

“Le assicurazioni agevolate - precisa Paolo Guercio, dirigente dell’Area Agricoltura - sono peraltro ulteriormente incoraggiate dalle disposizioni della nuova Politica Agricola Comune (PAC) dell’Unione Europea che, oltre alle assicurazioni “classiche”, prevede “nuovi fondi” mutualistici anche per l’assicurazione per il calo del reddito delle imprese agricole.

Occorre che tutti i produttori considerino l’assicurazione agevolata come uno strumento indispensabile a garanzia del reddito della propria impresa, in quanto, in assenza di copertura assicurativa, non saranno possibili altri interventi contributivi pubblici per danni arrecati dagli eventi atmosferici avversi al comparto agricolo”.

Nel documento allegato, è redatto l’elenco delle colture, strutture ed eventi ammessi all’assicurazione agevolata.