Lunedì, 30 Dicembre 2013 16:22

Emergenza casa: le decisioni della Giunta Regionale nell'ultima riunione del 2013

Edilizia sociale e sanità sono i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale durante l’ultima riunione del 2013, coordinata come sempre dal presidente Roberto Cota.

Edilizia sociale.
Su proposta dell’assessore Giovanna Quaglia viene stabilito di considerare valido se effettuato entro il 31 gennaio 2014 il versamento che gli assegnatari di alloggi di edilizia sociale devono corrispondere nel 2013 ai fini del riconoscimento della morosità incolpevole (una somma di almeno il 14% del reddito e comunque non inferiore a 480 euro). In via straordinaria potranno versare la quota entro il 30 aprile 2014, senza maggiorazione di interessi, le famiglie composte soltanto da ultrasessantacinquenni e quelle al cui interno sono presenti disabili con invalidità almeno del 67%, minori beneficiari di prestazioni sociali, soggetti in carico ai servizi sociali dei Comuni o un componente che nel 2013 abbia avuto un periodo documentato di disoccupazione per almeno tre mesi a seguito di perdita del lavoro, a patto che abbiano pagato integralmente la quota minima dovuta per il 2012.

Sanità
Su proposta dell’assessore Ugo Cavallera sono stati approvati alcuni importanti provvedimenti:
- i programmi operativi che per il triennio 2013-2015 intendono proseguire e rafforzare l’azione di controllo della spesa sanitaria già intrapresa con il piano di rientro continuando a garantire i livelli essenziali di assistenza;
- la dimostrazione che la Regione ha pienamente raggiunto i risultati attesi dalla corretta applicazione del dl 95/2012 in termini di impatto economico dal consuntivo 2011 in poi;
- il contributo mensile per la dialisi domiciliare assegnato ai pazienti con insufficienza renale in trattamento dialitico viene reso definitivo in quanto al termine della fase sperimentale triennale si sono ottenuti concreti risultati in termini clinici ed economici;
- le modalità di gestione da parte delle aziende sanitarie delle prestazioni domiciliari in lungoassistenza a favore delle persone non autosufficienti mediante delega stabilita da accordi con gli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali;
- l’assegnazione all’azienda ospedaliero-universitaria San Luigi Gonzaga di Orbassano di 1.100.000 euro per l’adeguamento alla normativa antincendio e 530.000 euro all’Asl CN1 per la messa in sicurezza a Racconigi di parte dell’edificio Chiarugi.

Fondazione Centro del cavallo.
Stabilito, su proposta dell’assessore Gilberto Pichetto, lo scioglimento della Fondazione e la nomina di Roberto Rosso quale commissario straordinario che dovrà proporre alla Giunta le misure amministrative più congrue da adottare.