Venerdì, 29 Novembre 2013 07:05

Regione: aperto il bando per contributi ad asili nidi e scuole d'infanzia

http://www.icalzanolombardo.it/ http://www.icalzanolombardo.it/
Scadrà il 15 gennaio 2014 il bando 2013-2014 rivolto ai nidi e alle scuole dell’infanzia piemontesi, finalizzato all’attivazione di sezioni primavera per i bambini dai 24 ai 36 mesi.
Lo stanziamento complessivo è di 1,6 milioni di euro , stanziati dall’ Assessorato all’Istruzione della Regione e dall’Ufficio scolastico regionale del Piemonte.
 
Il bando è aperto a tutti i nidi comunali o convenzionati e alle scuole dell’infanzia statali o paritarie .
“Quello garantito da nidi e materne è un servizio fondamentale – dichiarano il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, e Alberto Cirio , assessore regionale all’Istruzione - Con questo bando diamo al territorio la possibilità di incrementare l’offerta nei confronti di una fascia d’età che vede spesso liste d’attesa molto lunghe e aiutiamo le famiglie, permettendo ai loro bambini di accedere alla scuola materna già a partire dai due anni, invece che dai tre come previsto per legge”.

“La sezione primavera rappresenta un’importante opportunità educativa per i bambini e un servizio a sostegno delle famiglie, in quanto crea le condizioni per l'accoglienza di una fascia d'età   altrimenti lasciata completamente a carico dei genitori – sottolinea Giuliana Pupazzoni, direttore dell’USR Piemonte - Questo motivo, insieme ad altri di natura educativo-pedagogica , ha portato all'accordo con la R egione Piemonte. Il Ministero dell' I struzione , attraverso l'Ufficio Scolastico Regionale per il   Piemonte,   contribuisce al progetto con proprie risorse finanziarie e con il supporto didattico-organizzativo ”.
 
Per gli edifici scolastici di proprietà pubblica sono ammesse a contributo le spese relative a:

- realizzazione interventi strutturali di adeguamento locali e impianti , necessari alla funzionalità del servizio
- acquisto arredi, attrezzature e materiale didattico
- costi per il personale utilizzato
- spese generali strettamente funzionali al servizio
 
Per gli edifici scolastici di proprietà privata sono ammesse a contributo le spese relative costi per il personale utilizzato spese generali strettamente funzionali al servizio.

All’atto di presentazione della domanda di contributo le nuove sezioni devono già essere state autorizzate al funzionamento dall’Asl.
 
L’entità massima del contributo per ciascuna sezione è commisurata al numero dei bambini e alla durata del servizio giornaliero :
 
 
- 6– 9 bambini: Euro  6.000,00 (ORARIO DA 5 A 6 ORE) - Euro 7.200,00 (ORARIO DA 7 A 9 ORE)
 
- 10– 14 bambini: Euro 10.800,00 (ORARIO DA 5 A 6 ORE) - Euro 13.200,00 (ORARIO DA 7 A 9 ORE)
 
- 15–20 bambini: Euro 15.000,00 (ORARIO DA 5 A 6 ORE) - Euro 18.000,00 (ORARIO DA 7 A 9 ORE)