Giovedì, 31 Ottobre 2013 06:00

Successo al Teatro Alfieri per l'opera in jeans di Enrico Iviglia

Grande successo per lo spettacolo “Voglio vivere così...” che venerdì scorso ha visto protagonisti sul palco del Teatro Alfieri il tenore Enrico Iviglia accompagnato dal gruppo “Opera in jeans”, insieme ai ragazzi della redazione Spleen Web TV della Provincia di Asti. 
Promosso e organizzato dalla Provincia, lo spettacolo ha ripercorso la storia dell’Ente fondato nel 1935, attraverso fotografie, video e canzoni, in un brillante cammino lungo i decenni, con particolare riferimento agli anni Sessanta e Settanta, quelli del boom economico. Lo spettacolo è una manifestazione collaterale alla mostra “La Rinascita. Storia dell'Italia che ce l’ha fatta” di Palazzo Mazzetti, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.
 
Per due ore il pubblico ha rivissuto la storia di Asti degli anni del boom economico, attraverso le fotografie recentemente riordinate da due giovani stagisti in un affascinante archivio presso gli uffici provinciali.
 
Durante la serata, i redattori della Spleen Web TV hanno proiettato video di propria produzione: protagonisti, la famiglia Barbero del torronificio, che ha raccontato come si è trasformata l’azienda nel corso dei decenni, attraverso le grandi rivoluzioni economiche, sociali e politiche del Novecento; Piercarlo Molinaris, Francesca Massobrio e Edoardo Pellissetti, assi dell’atletica leggera locale, hanno partecipato a un’intervista a tre, riflettendo sul concetto di vittoria e sulle sfide personali cui chiama l’attività sportiva.
 
Protagonista dei video anche la figura della mamma, attraverso il racconto di una nonna, di una mamma e di una figlia, che hanno raccontato la loro esperienza di genitore in diverse epoche storiche. I redattori della Web TV, insieme dal 2009 grazie a un progetto dell’Ufficio Politiche Giovanili, hanno presentato un parallelo tra i racconti di astigiani che furono giovani negli anni Sessanta e quelli dei giovani di oggi, che esprimono paure, sogni e speranze per il futuro.
 
A cucire le varie anime dello spettacolo con un unico filo conduttore, la splendida interpretazione del tenore Enrico Iviglia e del gruppo “Opera in jeans” che hanno proposto le canzoni più popolari per intere generazioni. “Voglio vivere così”, “Mamma”, “Un amore così grande”, “La voce del silenzio” sono alcune delle romanze proposte dal tenore, accompagnato dal basso di Giorgio Ravizza, dalla chitarra elettrica di Francesco Nosenzo, dalla batteria di Stefano Merlo, dalle tastiere di Beppe Olivero, e da Giorgio Nosenzo alla chitarra acustica, per avvicinare la musica classica e l’opera lirica alle generazioni più giovani.
 
Dichiara il Commissario Straordinario della Provincia di Asti Alberto Ardia: “Il mio vivo ringraziamento va al maestro Iviglia, che insieme al suo gruppo di musicisti ha saputo unire in un piacevole e riuscitissimo spettacolo diversi progetti promossi dalla Provincia di Asti a favore dei nostri giovani”.