Sabato, 05 Ottobre 2013 10:35

La Biblioteca Astense presente il 12 e 13 ottobre all'Asti Expo

“Guardare al mondo e farsi guardare dal mondo”. Questo è l’obiettivo che si propone la Città di Asti in accordo con la società Cdm Events srl, vincitrice del bando di gara per la gestione dell’evento Fiera Città di Asti nei prossimi cinque anni che avrà luogo presso il palazzo dell’ENOFILA di Asti. 

La nuova formula (a ingresso gratuito con le sole degustazioni a pagamento) prevede numerosi spunti innovativi affinché Asti e il suo territorio abbiano un’occasione in più per fare sistema, aprendosi verso l’esterno e acquisendo una maggiore visibilità nell’ambito dei grandi eventi in programma, quali i raduni di Alpini e Bersaglieri, il bicentenario della nascita di Don Bosco, il forum Agriturist e, in prospettiva, Expo 2015. Ed è proprio uno sviluppo che guarda al futuro del territorio quello che “Dalla terra per crescere” intende contribuire a promuovere, portando trasversalmente all’attenzione delle diverse generazioni i temi del rispetto dell’ambiente e delle sue risorse, dell’alimentazione sana e di qualità, del benessere nei suoi vari aspetti, della produzione sostenibile.
 
Non poteva mancare in quest’occasione la Biblioteca Astense con la sua bancarella (che tanto ha avuto successo nell’appena trascorsa edizione di Arti e Mercanti )con una esposizione di libri destinati alla vendita per auto sostenersi.
 
I libri provengono dalla donazione degli astigiani che stanno generosamente aiutando la Biblioteca che si trova, come tutte le realtà culturali italiane in questo momento, in difficoltà economica.
 
Poiché i libri donati possono essere dei doppi, la Biblioteca Astense ha stilato un regolamento a proposito, di cui citiamo una parte:
“I documenti ricevuti a titolo di donazione dalla Biblioteca non potranno essere richiesti in restituzione da parte del soggetto donante o sottoposti a vincolo di catalogazione o conservazione. Una volta conferito, la Biblioteca verificherà l’idoneità del materiale a entrare a far parte delle proprie collezioni; in caso di esito positivo di tale controllo, i documenti donati saranno catalogati, inventariati e messi a disposizione dell’utenza. 
 
Il materiale accettato in dono ma non incluso nelle collezioni della Biblioteca potrà essere:
a) donato a biblioteche aderenti o meno al Centro Rete Astigiano; 
b) donato ad associazioni, ospedali o altri enti che ne abbiano fatto preventivamente richiesta;
c) offerto in omaggio agli utenti della Biblioteca;
d) venduto al solo scopo di autofinanziamento, nell’ambito di appositi mercatini che verranno organizzati dalla Fondazione Biblioteca Astense in date ed orari di cui sarà data comunicazione sul sito www.bibliotecastense.it e mediante comunicati stampa. “
 
L’intero regolamento è consultabile all’indirizzo:
http://www.bibliotecastense.it/cronacaLEGGI.php?id=772
 
Il ricavato servirà per acquistare libri.
 
La bancarella dei libri sarà gestita dal personale della Biblioteca e dai volontari dell’associazione AltrAsti.

Biblioteca Astense

corso Vittorio Alfieri, 375
tel: 0141.593002
fax: 0141-531117
www.bibliotecastense.it