Lunedì, 30 Settembre 2013 14:40

30 settembre 2013: le decisione della Giunta regionale Piemonte

Programmi territoriali integrati, edilizia sanitaria, enti locali, formazione professionale e scuole di montagna sono i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal presidente Roberto Cota.

Programmi territoriali integrati. Come proposto dall’assessore Gliberto Pichetto, nell’ambito del Fondo di sviluppo e coesione viene dato avvio alla linea d’azione sui programmi territoriali integrati, che stanzia complessivamente 54,5 milioni di euro per contribuire alla progettazione e realizzazione di infrastrutture che saranno regolate da accordi di programma stipulati con gli enti proponenti. La ripartizione dei finanziamenti è la seguente: 2.300.000 ciascuno ai Comuni di Biella, Pinerolo, Ivrea e Verbania e alla Comunità montana Tra Langa e Monferrato; 1.920.000 ciascuno al Comuni di Settimo Torinese, Casale Monferrato, Asti, Rivoli, Vercelli, Villafranca Piemonte, Torino (progetto Sostenibilità energetica), Alba, Chieri, Alessandria, Saluzzo e Novara e alle Comunità montane Alta Val Lemme-Alto Ovadese, Valli Monregalesi e Valli di Lanzo; 1.423.600 euro ciascuno ai Comuni di Borgomanero, Moncalieri, Cuneo, Torino (progetto Infrastrutture e qualità della vita), Carmagnola e Venaria Reale, all’Unione di Comuni fossanese e alle Comunità montane Valli Gesso-Vermenagna e Langa Astigiana-Val Bormida.
Edilizia sanitaria. Sempre nell’ambito del Fondo di sviluppo e coesione viene dato avvio, su proposta degli assessori Ugo Cavallera e Gilberto Pichetto, alla linea d’azione sull’ammodernamento e messa in sicurezza dei presidi ospedalieri, che intende finanziare con 60 milioni di euro interventi riguardanti la normativa antincendio, le condizioni di sicurezza strutturali ed operative, la conservazione degli edifici. Inizia così con i Ministeri competenti la fase di concertazione per la definizione del necessario accordo di programma quadro. 

Dispositivi medici. Su proposta dell’assessore Ugo Cavallera viene disposta la costituzione di un nucleo regionale per la valutazione dei contenuti tecnologici dei dispositivi medici consumabili e/o monouso, con funzioni di verifica dell’effettiva sussistenza di esclusività per le nuove forniture, dell’appropriatezza di impiego e dell’opportunità di avviare trattative centralizzate per ricercare economie di scala.

Enti locali. Come proposto dall’assessore Riccardo Molinari, sono state individuate in 20 milioni di euro le risorse relative al 2013 da destinare agli enti locali piemontesi per l’esercizio delle funzioni conferite. La ripartizione assegna 18 milioni alle Province, 400.000 euro alle Comunità montane, 310.000 euro ai Comuni, 1.120.000 euro per i piani di interventi in agricoltura, 125.700 euro per i corsi di formazione per il prelievo dei carburanti agricoli, 17.800 euro per la tartuficoltura.

Formazione professionale. Il piano pluriennale 2013-2015 di istruzione e formazione tecnica superiore proposto dall’assessore Claudia Porchietto concentra l’offerta di corsi nei settori della meccanica, dell’Ict, del tessile, abbigliamento e moda, dell’agroalimentare, dell’energia ed edilizia sostenibile, delle biotecnologie, dei beni culturali e turismo, assicura continuità ai percorsi già istituiti e ne prevede l’attivazione di nuovi.
Inoltre, è stata incrementata di 10 milioni di euro la dotazione finanziaria della direttiva sulle azioni di formazione continua ad iniziativa individuale dei lavoratori, alla luce dell’elevato numero di domande di qualificazione ed aggiornamento presentate alle Province.
Incidenti sul lavoro. Come proposto dall’assessore Claudia Porchietto, l’Agenzia Piemonte Lavoro riceverà 983.600 euro per l’erogazione di contributi a favore dei familiari delle vittime di incidenti sul lavoro.

Scuole di montagna. Fissati, su proposta degli assessori Alberto Cirio e Gian Luca Vignale, i criteri e le modalità per l’assegnazione di 900mila euro per mantenere i servizi scolastici e salvaguardare l’attività delle scuole dell’infanzia nei Comuni montani finanziando interventi di manutenzione dei plessi e di razionalizzazione delle situazioni di pluriclasse e garantendo sostegni per la gestione del personale docente. Le risorse saranno assegnate tenendo conto dell’altitudine, della distanza tra i plessi scolastici e dei tempi di percorrenza.

Sono stati inoltre approvati:
 
- su proposta degli assessori Barbara Bonino e Gilberto Pichetto, l’integrazione allo schema di accordo di programma tra Regione e Provincia di Biella per gli interventi sulla viabilità per la valorizzazione della Valle dell’Oro;
 
- su proposta dell’assessore Alberto Cirio, la proposta al Consiglio regionale dei criteri per la definizione del piano di dimensionamento delle autonomie scolastiche e la programmazione dell’offerta formativa per l’a.s. 2014-2015;
 
- su proposta dell’assessore Agostino Ghiglia, l’adesione della Regione all’accordo sottoscritto da ABI e associazioni imprenditoriali per la sospensione e l’allungamento dei pagamenti delle piccole e medie imprese nei confronti del sistema bancario, in modo da promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attività;
 
- su proposta dell’assessore Claudio Sacchetto, le linee guida per il monitoraggio, la mitigazione dell’impatto e il controllo delle specie problematiche ed alloctone.