Lunedì, 30 Settembre 2013 13:37

Con il “Meeting di apertura” è iniziato sabato 28 settembre l’anno sociale 2013-2014 del Lions Club Nizza Monferrato-Canelli

Presso l’accogliente ristorante collinare “the B” in Strada Canelli 57 a Nizza Monferrato, si è svolto sabato 28 settembre il tradizionale “Meeting di apertura” dell’attività del Lions Club Nizza Monferrato-Canelli ‘per l’anno sociale 2013-2014.
Il neo presidente Maurizio Bologna, presidente della Cooperativa Sociale Elsa  e  sindaco di Moasca,  nel corso della serata, abilmente orchestrata dal cerimoniere Oscar Bielli,  ha illustrato al folto numero di soci e familiari presenti all’incontro,  le molteplici  attività che il club porterà avanti nell’anno lionistico, il secondo dedicato in particolare alla cultura e che vedrà,  nel giugno 2014, concludersi l’importante premio nazionale dedicato alla prefazione e postfazione delle opere letterarie, che sta coinvolgendo anche gli studenti delle scuole superiori di Langhe e Monferrato.
Nel ricordare che saranno  come sempre attivati i “service” di carattere socio-assistenziale  che caratterizzano costantemente l’attività del club, Bologna ha anche anticipato i prossimi incontri conviviali, che prevedono in questo scorcio di fine anno sabato 5 ottobre l’incontro con il governatore del Distretto 108  presso il ristorante “Madonna della Neve” di Cessole, la tradizionale serata dedicata alla bagna càuda e la cena degli auguri in dicembre. 
Tra le iniziative culturali  verrà  anche proposta  una serata dedicata alla storia e alle tradizioni  occitane.
Alla canellese  Franca Bensi Tosa è stata consegnata ufficialmente dal presidente Maurizio Bologna e dal past-president Carlo Vicarioli la prestigiosa targa che a livello mondiale premia i soci Lions più attivi e fedeli nell’ambito del Club di servizio e che porta il nome del suo fondatore Melvin Jones.
Del nuovo consiglio direttivo oltre a Bologna e Vicarioli (tesoriere) , fanno parte  il vice-presidente Alessandro Guasti, .Roberto Incaminato (segretario), Oscar Bielli (cerimoniere) e in qualità di consiglieri Franco Cavoto, Mario Chiarle, Pier Luigi Lunati, Carlo Orione, Adriano Zappa.