Lunedì, 30 Settembre 2013 13:20

Riprendono i gruppi di cammino all’Asl AT

Camminare porta numerosi benefici all'organismo: dalla perdita di peso al rafforzamento di ossa ed articolazioni, con sorprendenti effetti benefici sull’organismo e sulla psiche. L’ASL di Asti  offre a tutta la popolazione la possibilità di effettuare attività fisica regolare attraverso i Gruppi di Cammino.

Si tratta di un attività semplice, adatta a tutti, che non richiede un impegno particolare, ma che può rappresentare una valida risposta alle raccomandazioni per mantenersi in salute.

Sono infatti numerose e in costante aumento le evidenze di letteratura scientifica sull’efficacia dell’attività fisica per la prevenzione dell’insorgenza di patologie croniche cardiovascolari, metaboliche, di alcuni tipi di tumori, degli stati depressivi oltre ai benefici sul benessere psicofisico in genere.

Le persone iscritte ai Gruppi di Cammino si ritrovano regolarmente in un luogo definito per camminare insieme, inizialmente guidati da operatori dell’ASL stessa e poi  resi autonomi.
Lo specifico programma per promuovere l'attività motoria delle persone adulte e anziane prevede alcuni minuti di riscaldamento con semplici esercizi all’inizio degli incontri per proseguire poi con il cammino veloce che, con gradualità e nel corso di diverse settimane, si effettuerà per periodi di tempo sempre più lunghi.

L’iniziativa è totalmente gratuita, l’adesione può essere effettuata telefonando al Servizio di Educazione e Promozione alla Salute nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 13 alle ore 15 tel. 0141484035, oppure al SIAN (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, tel. 0141484924.

Oltre all’iscrizione potranno essere richieste informazioni e approfondimenti sulle attività previste che non presentano particolari controindicazioni se non per pazienti affetti da patologie di una certa rilevanza per i quali è opportuno il preventivo consiglio del medico di famiglia.

La dr.ssa Tiziana.Miroglio, responsabile S.O.S. Educazione e Promozione Salute dell’Asl AT, ribadisce l’importanza della camminata come stile vita, non ha generalmente controindicazioni, aiuta a ridurre la pressione sanguigna e il colesterolo, rinforza le ossa e le articolazioni, è un antidepressivo naturale e migliora le attività cognitive.

Sentito sull’argomento il dr. Ettore Bacchini responsabile del servizio di Medicina Sportiva dell’Asl AT: “si è infatti appreso negli ultimi decenni, grazie alla moltitudine di studi sulle abitudini delle persone sedentarie o attive, che camminare a passo sostenuto, anche solo 30 minuti al giorno, abbassa del 30-40% i rischi di infarti e ictus.inoltrecamminare può essere un vero toccasana. Una passeggiata veloce quotidiana di un’ora può dimezzare gli effetti della predisposizione ereditaria all’obesità. Al contrario, se si adotta anche uno stile di vita sedentario, con 4 ore di TV al giorno, il rischio di un aumento di peso patologico è amplificato del 50%”.

Se una semplice camminata può fare tanto cosa aspettiamo?