Venerdì, 28 Giugno 2013 09:45

Carabinieri, controlli a tappeto nell'Astigiano: 20 persone denunciate

Ieri i Carabinieri del Comando Provinciale di Asti, hanno attuato un servizio coordinato voluto dal Comandante della Legione Carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta, Generale di Divisione Pasquale LA VACCA, nel quale sono stati impiegati 95 militari e 48 automezzi.

I Carabinieri hanno denunciato in tutto 20 persone per vari reati che vanno dalla guida in stato di ebbrezza, furto, possesso di sostanze stupefacenti, possesso di documenti falsificati, furto aggravato e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Durante il servizio coordinato i militari hanno identificato 370 persone e controllato 272 automezzi.


I Carabinieri della Compagnia di Asti hanno denunciato un 62enne pregiudicato, residente ad Asti, sorpreso dal personale antitaccheggio del “Penny Market” di Asti – Corso Alessandria, a rubare generi alimentari per un valore di circa 30 euro, un eritreo 46enne che sottoposto a controllo è stato trovato sprovvisto di documenti di identità, una pensionata 76enne, residente a Montechiaro d’Asti, sorpresa dal personale antitaccheggio del supermercato PAM, a rubare vari alimentari, una 49enne di Vigliano d’Asti, sorpresa anch’essa dal personale antitaccheggio del supermercato “Penny Market” di Asti - Corso Casale a rubare generi alimentari, un albanese 37enne ed romeno 30enne, entrambi pregiudicati e residenti ad Asti, sorpresi a rubare materiale ferroso da una ditta di lavorazione del ferro di Mongardino.


I militari della Compagnia di Canelli hanno invece denunciato una pensionata 80enne, residente a Torino, sorpresa dal personale antitaccheggio del supermercato “IL GIGANTE” di Nizza Monferrato a rubare cosmetici per un valore di 30 euro circa, un marocchino 31enne, residente a Nizza Monferrato, che ha danneggiato l’autovettura di un connazionale al culmine di un diverbio scaturito per futili motivi, uno studente 17enne di Castagnole Lanze, che sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di una carta di identità palesemente falsificata, un marocchino 28enne ed un macedone 37enne, che sottoposti a controllo sono stati trovati privi del regolare permesso di soggiorno, un manovale romeno 25enne, residente ad Asti, trovato in possesso di un manganello in ferro ed un piede di porco, occultati nel bagagliaio della propria autovettura e quindi denunciato per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, due marocchini di 35 e 45 anni che a seguito di controllo sono stati trovati sprovvisti di regolare permesso di soggiorno, un romeno 29enne, residente a Genova, che sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso di 8 grammi di marijuana e 74 semi di canapa indica, un geometra 28enne, residente a Mombaruzzo, anch’esso sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di 2 grammi di marijuana e 48 semi di canapa indica, due 19enni di Montegrosso d’Asti, che perquisiti sono trovati rispettivamente in possesso 2 grammi e 0,5 grammi di marijuana ed infine una spagnola 19enne, residente a Nizza Monferrato trovata anch’essa con grammi 0,5 della stessa sostanza stupefacente.


Nel Villanovese, infine, i Carabinieri del locale Comando Compagnia, hanno denunciato un pensionato 73enne, torinese che a seguito di incidente stradale autonomo, provocato dall’eccessivo consumo di alcolici, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, un operaio 33enne, residente a Cortandone, sorpreso alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica, un 48enne residente ad Incisa Scapaccino, un 18enne residente a Berzano San Pietro ed uno studente francese, 22enne, che a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di coltelli e quindi denunciati per porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.