Mercoledì, 26 Giugno 2013 11:51

Lions Club Moncalvo Aleramica: avvenuto il passaggio di consegne al nuovo presidente Gabriella Falda

Gabriella Falda, neopresidente del Lions Club Moncalvo Aleramica durante la Charter con il Past President Franco Fassio e il padrone di casa Piero Mondino Gabriella Falda, neopresidente del Lions Club Moncalvo Aleramica durante la Charter con il Past President Franco Fassio e il padrone di casa Piero Mondino

Nella suggestiva cornice dell’Hotel Villa Conte Riccardi di Rocca d’Arazzo, a pochi chilometri da Asti e con l’accoglienza del padrone di casa e socio del Club Piero Mondino, il Lions Club Moncalvo Aleramica ha recentemente celebrato la propria “Charter Night” nel sedicesimo anno dalla fondazione del sodalizio che raggruppa membri provenienti da una vasta zona che circonda Moncalvo e che si spinge verso il Casalese e l’Astigiano.

 
Alla presenza della pressoché totalità degli oltre trenta soci del Club (fra i quali anche alcuni soci fondatori) è avvenuto, in concomitanza della fine dell’anno sociale 2012-13, il “Passaggio della Campana”, momento ufficiale che ha sancito la staffetta lionistica fra il presidente uscente, l’ingegnere moncalvese Franco Fassio, e il presidente incoming, il giudice di pace Gabriella Falda, di Casale. Il neopresidente sarà affiancato nelle varie attività del Club dal primo vicepresidente Sergio Razzano e dal secondo vice Graziano Guarino. Confermato nel ruolo di cerimoniere anche nel prossimo anno lionistico Pier Enrico Arduino mentre Renato Lusona ed Elena Gibello svolgeranno rispettivamente gli incarichi di segretario e censore. Completano il consiglio il past president Franco Fassio, il tesoriere Achille Accornero, i revisori Marina Aceto e Franco Alessio, i riconfermati consiglieri Claudio Bongiovanni e Francesco Marengo e i nuovi consiglieri Alberto Ossola e Gabriella Roato e l’addetto informatico Barbara Oddone. A ricoprire il ruolo di Leo Advisor presso i giovani del territorio sarà Marisa Garino.

Il presidente dell’anno sociale 2013-14 Gabriella Falda, nel suo intervento di insediamento, ha esposto i principali indirizzi per l’attività di presidenza. “La priorità massima sarà data al territorio – ha spiegato il neopresidente – in linea con gli obiettivi posti dal nuovo governatore distrettuale Renato Dabormida. Vi sono situazioni di disagio che interessano anche le aree dove viviamo e il Club può agire per alleviare tali problematiche.” Poi ancora, fra le altre linee guida, scuola, prevenzione, salute ed educazione stradale.

Per il nuovo consiglio la prima seduta è avvenuta martedì scorso quando gli obiettivi del Club sono stati esaminati ed è emersa anche la volontà di avere un’elevata attenzione verso la dimensione sociale, coinvolgendo anche alcune comunità per minori che operano sul territorio, e verso la cultura. Da non dimenticare altri due aspetti: la formazione lionistica (vi è infatti l’intento di organizzare appuntamenti ad hoc con qualche esperto su tale tema) e l’avvicinamento e coinvolgimento dei giovani nel Leo Club. Nella pausa estiva il Club lavorerà in sinergia con il distretto per darsi un nuovo statuto e regolamento e l'attività riprenderà poi in pieno a settembre.