Mercoledì, 26 Giugno 2013 09:45

Scuole chiuse, al via i centri estivi. Il Comune propone il progetto "E...state con noi" per le famiglie con ragazzi diversamente abili

L'assessore Marta Parodi L'assessore Marta Parodi

Anche quest’anno sono partiti da pochi giorni i centri estivi e molti ragazzi possono usufruire di molte occasioni in città per trascorrere parte delle loro vacanze. Tante le novità. La più importante, voluta dall’Amministrazione Comunale, Assessorato all’Istruzione, riguarda il progetto “E….state con noi”, valorizzato e potenziato per rispondere in modo concreto all’esigenza di rendere il servizio un’occasione e un supporto effettivo anche per le famiglie di ragazzi diversamente abili, in una fase dell’anno, quella estiva, che, essendo priva del servizio scolastico, risulta particolarmente scoperta di servizi di specifica assistenza.

 

Nello specifico il programma “E…state con noi” consente l’inserimento di minori diversamente abili nei centri estivi organizzati dalle Agenzie locali, affinché possano fruire, alla pari dei loro coetanei, di un periodo di svago e gioco, quale deve essere quello delle vacanze estive, ma adeguatamente assistito, con un occhio di riguardo al principio di accoglienza, fruibilità e accessibilità del servizio, senza dimenticare l’importanza dell’integrazione.

Per concretizzare il progetto, il Comune si è fatto carico delle rette di frequenza di molti bimbi e ha assunto l’onere relativo al personale di supporto, fornendo alle Agenzie titolari dei vari centri estivi operatori qualificati che già espletano, su incarico del Comune, il servizio di assistenza scolastica agli allievi diversamente abili durante l’anno scolastico assicurando così un servizio idoneo di assistenza specifica e, ove possibile, continuità educativa.

La vera novità rispetto alle edizioni precedenti è il maggiore contributo che l’Amministrazione ha deciso di erogare per un’iniziativa, che diventa una possibilità sostanziale a servizio di molte famiglie che necessitano di supporto nell’accompagnamento dei ragazzi.

L’input ad un maggiore impegno in tal senso era stato dato durante un Consiglio Comunale aperto di quest’inverno dedicato ai temi legati alla sanità e servizi socio assistenziali. In quell’occasione alcuni cittadini, genitori di ragazzi diversamente abili, hanno fatto presente come il periodo estivo sia per loro particolarmente gravoso perché privo di servizi a sostegno di situazioni delicate, sentendosi quindi un po’ abbandonate.

Di qui la necessità di valorizzare e potenziare il programma “E…state con noi”. Sono state aumentate le risorse comunali destinate al progetto rispetto al 2012 (si investiranno circa 37.000 euro per coprire le rette per la frequenza dei Centri estivi per circa 60 bimbi assistiti) e sono quasi raddoppiate le ore di assistenza specialistica sempre a carico del Comune (nel 2012 sono state fornite 1.700 ore di assistenza, nell’estate 2013 le ore saranno 3100) fornita attraverso operatori specializzati destinati dall’Ente alle Agenzie per assistere i bimbi diversamente abili, 71 accolti nelle varie agenzie. Questi contributi consentono di raddoppiare le settimane di frequenza gratuita a disposizione dalle famiglie, che potranno usufruire da 2 a 4 settimane di servizio.

Duplice l’intento dell’Amministrazione: fornire un supporto concreto alle famiglie di ragazzi diversamente abili, affinché possano avere servizi e un sostegno concreto anche in una fase complessa come quella estiva, scoperta di servizi ed assistenza e dare la possibilità a questi utenti molto speciali di poter usufruire, al pari dei loro coetanei, ma in modo assistito, di un’esperienza estiva importante, all’insegna dello svago, della crescita attraverso il gioco e dell’integrazione con i loro coetanei.