Sabato, 01 Giugno 2013 08:02

Castagnole delle Lanze: la comunità ebraica di Torino consegna pergamene alle famiglie del paese per l'aiuto fornito durante la Seconda Guerra Mondiale

Una domenica di ricordi, di sentimenti, di commozione e di grandi emozioni quella vissuta a Castagnole delle Lanze  il 26 maggio scorso. 

Nella sala del consiglio comunale, infatti, la comunità ebraica di Torino ha consegnato una pergamena alle famiglie di Castagnole delle Lanze e di Coazzolo che, nei terribili anni della seconda guerra mondiale, avevano aiutato alcune famiglie ebree sfollate, salvando loro la vita.

La cerimonia, molto partecipata, è stata promossa ed organizzata dall’architetto Vittorio Fiore in collaborazione con il Comune. Prima della consegna delle pergamene sono stati letti alcuni brani del libro Vita ebraica di Augusto Segre, in cui si raccontano episodi, fatti e personaggi collocati nel contesto castagnolese. del tempo. “Episodi – sottolinea il sindaco, Marco Violardo, di straordinaria umanità e solidarietà”. 

La cerimonia si è conclusa con il conferimento del titolo onorifico di “giusti tra le Nazioni” ai discendenti di quanti si distinsero nell’accogliere ed aiutare gli ebrei sfollati:  Giuseppe Edoardo, Federico Fiore, il maresciallo Legnano, Federico Rivella detto Ricu, Pasquale Biamino detto Lin, Giachino Eugenio e l’intera comunità di Castagnole.