Venerdì, 31 Maggio 2013 14:54

È la piemontese Niso Biomed la start up italiana dell'anno

(www.i3p.it) (www.i3p.it)
È Niso Biomed, l'azienda start up nata a I3P, l'Incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino, la start up italiana dell'anno, incoronata oggi pomeriggio al Parco tecnologico di Rovereto.
 
Il premio è stato ideato da PNICube (l’associazione italiana che riunisce gli incubatori universitari) per dare visibilità alle imprese innovative che nei primi anni di vita hanno raggiunto i migliori risultati economici e qualitativi e al contempo monitorare i risultati ottenuti con le business plan competition e con le attività di incubazione svolte dai soci dell’Associazione. In giuria operatori di fondi di investimento, specialisti di early-stage financing e manager d’impresa.
 
Niso Biomed produce e commercializza dispositivi diagnostici per i settori della gastroenterologia e della prevenzione dei tumori, con tecnologie innovative che tra i vantaggi hanno il miglioramento delle diagnosi, la riduzione dell’invasività, la semplificazione dei processi sanitari (operativi e organizzativi) e l’abbattimento dei costi. Il dispositivo con il quale si sono presentati alla competizione potenzia l’endoscopio per diagnosi in real time durante l’esame gastroscopio di Helicobacter Pylori e l’individuazione dei fattori di rischio neoplastico per tumori allo stomaco e al colon. Il dispositivo analizza il succo gastrico comunemente aspirato ed eliminato durante l’esame endoscopico fornendo due risultati (in 15 secondi e 60 secondi) che vengono trasmessi all’endoscopista in modo che possa confrontare le informazioni con l’osservazione ottica della mucosa che sta conducendo con l’endoscopio. Tra i benefici ci sono la forte riduzione delle biopsie e esami istologici, il referto in tempo reale, la riduzione liste d’attesa per automazione/velocizzazione della gastroscopia e la riduzione del carico di lavoro dell’anatomia patologica.

Benefici che hanno convinto la giuria che gli assegnato il titolo “Start Up dell’Anno 2013 per la proprietà tecnologica dell’azienda e la competenza di un team di grande esperienza oltre alle proprietà del prodotto di penetrare i mercati internazionali”. Come vincitrice dell’edizione 2013 Niso biomed ottiene un contributo in denaro di 5mila euro e il riconoscimento denominato “Premio dei Premi”, assegnato alle migliori innovazioni del settore dell’università e della ricerca pubblica conferito dal Presidente della Repubblica Italiana.

Soddisfatto il presidente di I3P, Marco Cantamessa: “È un riconoscimento importante che va a premiare anni di lavoro e investimenti portati avanti dal team imprenditoriale. Ma premia anche la ricchezza delle strategie di incubazione di I3P e dell'intero eco sistema torinese”.

Niso biomed ha conquistato poi il riconoscimento assegnato dall’agenzia governativa per lo sviluppo economico del consolato britannico grazie al quale potrà partecipare, in Gran Bretagna, ad un “Bootcamp”  finalizzato allo sviluppo della strategia di business nel Regno Unito.