Lunedì, 29 Aprile 2013 06:34

Il commento settimanale di Cesare Torta: "Addosso al PD"

Cesare Torta Cesare Torta
Riceviamo e pubblichiamo la nota settimanale di Cesare Torta, tratta dalla raccolta "A che punto è la notte".

"Lo sport del momento ? Tutti addosso al PD ! Che schifo di partito, prima dicono “mai con Berlusconi” e poi ci fanno il governo insieme ! Vediamo che cosa ha fatto il PD, che cosa hanno fatto i vari partiti e quali erano le soluzioni che ciascuno di essi perseguiva.

Il PD voleva fare un governo con Grillo, il PDL voleva fare un governo con il PD e Grillo voleva che PD e PDL facessero un governo insieme (sue dichiarazioni subito dopo il voto).

Quindi nelle intenzioni iniziali, visti i risultati, tutti proponevano soluzioni diverse da quelle proposte prima della elezioni. Nessuno scandalo per il cambiamento di strategia da parte del PDL, nessuno scandalo per la scelta di Grillo né per la finta scelta del governo monocolore M5S anche se impossibile per i numeri. Critiche a non finire per il PD.

Come è andata a finire lo abbiamo visto. Si è avverato quanto voluto da Berlusconi e da Grillo e quanto il PD ha dovuto, evidentemente, subire. La storiella dell’errore del non aver accettato Rodotà come Presidente come se quella fosse la soluzione per un accordo con Grillo la possono credere solo i più ingenui.

Se Grillo voleva veramente trovare punti d’accordo con Bersani aveva avuto mille occasioni per farlo, compresa quella di convogliare i propri voti su Prodi che pur era nella lista delle sue “quirinalie”. Quando uno è disponibile a trovare soluzioni condivise non obbliga gli altri ad accettare il proprio candidato “prendere o lasciare” specialmente quando sa che lo stesso non è gradito a una buona parte della controparte.

Quindi Berlusconi ha ottenuto ciò che voleva e cioè salvare se stesso, Grillo ha ottenuto ciò che voleva e cioè far cuocere a fuoco lento i suoi due più forti avversari e presentarsi alle prossime elezioni sulle loro ceneri. Vendola e la Lega possono permettersi di tenersi fuori dallo sporco inciucio perché qualcun altro si preoccupa di dare uno straccio di governo a questo paese.

Tra l’altro la squadra di governo presenta molte figure apprezzabili e segnali di cambiamento.

Quindi via libera allo sdegno nei confronti del PD, strappiamo quelle poche tessere rimaste, andiamo ad ingrossare le file della destra e di chi vuole abbattere il sistema e comandare solo con il 100%".
Cesare Torta