Venerdì, 26 Aprile 2013 12:54

Marinello (LNP) sottoscrive il documento di Imprese Italia: “Una mini agenda di azioni concrete che il nuovo Governo deve mettere in atto”

Michele Marinello Michele Marinello
Il Vice presidente del Gruppo regionale della Lega Nord Michele Marinello ha sottoscritto stamattina il documento di Imprese Italia (l’associazione che agglomera gran parte delle rappresentanze datoriali delle attività produttive e del commercio come Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) denominato “Le Priorità per Tornare a Crescere” che si pone come una mini agenda in quattro punti da inviare al nuovo Governo perché li metta in atto subito per far ripartire l’economia dei territori. 
   
“Aderisco a questa iniziativa perché la ritengo giusta e condivisibile – ha sottolineato Marinello -. Le richieste formulate al nuovo governo sono sensate, chiare, e potrebbero da subito esercitare quell’impulso verso una ripartenza delle attività che da sempre sono la spina dorsale della nostra economia. Mi riferisco a tutte quelle imprese medie e piccole che sono di gran lunga le più diffuse e la cui importanza è determinante per il tessuto economico e commerciale di ogni territorio. 
I principi esposti da Imprese Italia sono praticamente gli stessi per cui noi ci battiamo da sempre. Riduzione della pressione fiscale, con la giusta idea di vincolare il recupero delle risorse evase direttamente ai cittadini e alle aziende, una spinta ancora più decisa verso la semplificazione, che tagliando i costi di fatto libera automaticamente risorse, aumentare il credito alle imprese e velocizzare i pagamenti, sviluppo delle imprese con un reale sostegno del lavoro, il cui costo va diminuito e dove possibile defiscalizzato. Tutti interventi inderogabili i quali oggi più che mai possono fare la differenza”. 
  
“Non esiste alternativa: per uscire dalla crisi il primo passo è creare lavoro e questo lo si fa sostenendo le imprese, quelle più piccole anche famigliari e composte da una persona sola, dando impulso al nostro preziosissimo artigianato, che a livello internazionale in molti ci invidiano, e rilanciando il commercio – ha aggiunto Marinello -. Un territorio che vive, che si esprime anche con le sue aziende, è un territorio sano che ha delle prospettive e delle attrattive. E’ ora di smetterla di spremere i cittadini come limoni, oggi il Governo ha una sola priorità: rilanciare imprese e lavoro, e questa prima agenda di azioni concrete, se realizzate, rappresenterebbe il primo passo”.