Venerdì, 26 Aprile 2013 06:27

Spettacolo di beneficenza della Banda 328 al Teatro Balbo di Canelli

Venerdì 3 maggio, dalle ore 21, presso il Teatro Balbo di Canelli (in Via dei Partigiani 15), ritorna il tradizionale appuntamento musicale con lo spettacolo Flashback dal titolo “Nuove Riflessioni sulla nostalgia” della ‘Banda 328’, organizzato dalle Volontarie addette alle attività socio assistenziali del Comitato Locale della Croce Rossa di Canelli.
 
"Verranno riproposte in repertorio molte nuove canzoni, - spiegano gli organizzatori dell'evento - sarà un divertente racconto di fatti, avvenimenti, situazioni particolari di vita, mescolati con gli eventi storici ed intrecciati piacevolmente con la musica e le canzoni di un periodo compreso fra la metà degli anni ’50 e la fine degli anni ’70".

Lo spettacolo
 
Musica, canzoni, proiezioni di diapositive e filmati. Questi non sono altro che gli ingredienti che contraddistinguono lo spumeggiante musical della Banda 328: un divertente e simpatico mix di trent’anni di storia e di vita quotidiana raccontati con canzoni ed allegre coreografie.

Si parte dagli anni ’50, quando Buscaglione e Carosone dettavano legge, si sogna con «Senza Luce» o «Tanta voglia di lei» si balla con “Che colpa abbiamo noi” e quindi si prova un brivido con le canzoni di De Andrè.

Poi arrivano gli anni ’70 di Battisti e si ritorna a sognare con “Emozioni”, per finire poi con “Bella Senz’anima” di Cocciante e “Io Vagabondo” dei Nomadi.

Il tutto rivisitato e commentato da un gruppo di amici appassionati di musica, che in quel periodo suonavano e si esibivano con vari complessi e gruppi musicali, i quali, anche se attualmente sono affermati professionisti nei più svariati campi delle attività lavorative, non hanno perso il gusto e la passione per la musica e lo spettacolo.

Questi personaggi hanno riesumato i loro strumenti e hanno deciso di riproporre il loro vecchio repertorio in una veste innovativa e soprattutto molto diversa dai soliti revival per cinquantenni ed oltre, che sono in voga attualmente.

Lo spettacolo segue un filo logico e temporale narrato con stile e professionalità da un personaggio che identifica gli eventi, motivando la scelta delle canzoni (certamente non facile), che sono eseguite dal vivo, con voci e strumenti propri, con l’inevitabile aiuto, solo in alcuni brani, di basi musicali di sottofondo e di una spruzzata di finzione scenica.

Durante tutto il corso dello spettacolo sono proiettate alcune immagini inerenti il periodo preso in esame oppure la canzone che viene eseguita in quel momento.

Come già avvenuto nelle precedenti edizioni, per la serata di venerdì 3 maggio l’ingresso sarà ad offerta ed il ricavato della serata verrà devoluto interamente in beneficienza, a favore delle attività socio assistenziali delle volontarie del Comitato Locale della Croce Rossa di Canelli (una trentina le operative) che sono impegnate dal 2005 a sostegno delle famiglie indigenti del territorio attraverso la distribuzione di generi alimentari e interventi vari (pagamento bollette, fornitura di buoni d’acquisto e buoni pasto, ecc…), per poter garantire alle oltre 300 famiglie assistite un supporto costante e continuativo.