Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:36

Operativo il nuovo Consiglio Direttivo del Centro Servizi Volontariato Asti e Alessandria

Con l’elezione del Consiglio Direttivo e l’apertura ufficiale dei servizi per le associazioni, il Centro Servizi Volontariato Asti Alessandria (CSVAA), nato dall’accorpamento tra i CSV che fino al 2014 hanno operato separatamente sulle due province, è pronto ad offrire il proprio supporto alle associazioni di volontariato dei due territori.
Il CSVAA, che oggi conta su una base sociale di 125 associazioni astigiane e alessandrine, ha eletto nell’Assemblea dei Soci svoltasi lo scorso 17 gennaio il primo Consiglio Direttivo, che a sua volta ha provveduto a designare come Presidente Mario Bianchi dell’Associazione Centro Down di Alessandria, Vice Presidente Giuseppe Gerbo dell’Associazione GSH Pegaso di Asti e tesoriere Bartolomeo Diagora dell'Associazione VAO.
 
 “Come prima cosa vorrei ringraziare i Soci e i Consiglieri per la preferenza accordatami. L’inizio delle attività del CSVAA”, sottolinea Mario Bianchi, “rappresenta il coronamento di un processo di accorpamento complesso ma compiuto con grande sinergia da parte dei Consigli Direttivi e delle Assemblee di CSVA e CSV Asti; se oggi le associazioni di Asti e Alessandria possono contare su un Centro già pienamente operativo lo si deve proprio a questo grosso impegno comune. Per questo ringrazio i Presidenti uscenti dei due CSV, Franco Giordano (CSVA) e Bartolomeo Diagora (CSV Asti)”. Il Consiglio Direttivo del CSVAA è costituito da undici membri, cinque appartenenti ad associazioni astigiane e cinque ad associazioni alessandrine (oltre ad un membro nominato dal Comitato di Gestione, ente di controllo dei CSV).
 
Il Consiglio Direttivo ha deliberato nei giorni scorsi la Carta dei Servizi, che rappresenta il “vademecum” per le associazioni di volontariato in cui sono elencati i servizi che il CSV può erogare e le modalità e tempistiche relative. I servizi che il CSV può dare alle associazioni si collocano sempre nei campi della Promozione del volontariato, Formazione volontari, Consulenza e Comunicazione; tuttavia rispetto al passato sono cambiate le modalità di richiesta: ecco il perché di una Carta dei Servizi il più chiara possibile.
 
“Per avere servizi, le associazioni devono accreditarsi al nuovo CSV”, sottolinea ancora Bianchi “attraverso una modulistica apposita. Questo iter è stato voluto dal Comitato di Gestione e lo staff del CSVAA è a completa disposizione delle associazioni per l’assistenza nella compilazione”. Nel 2015 verranno anche pubblicati tre Bandi di Servizi, in campo della Promozione, Assistenza e Formazione, per i quali sarà data ampia comunicazione ed assistenza per la compilazione. Le associazioni possono fare riferimento alle sedi di Asti (via Brofferio, 110) e di Alessandria (via Verona ang. via Vochieri); per tutte le informazioni necessarie rimandiamo al sito internet www.csvastialessandria.it