Lunedì, 09 Febbraio 2015 08:59

Arriva anche alla Biblioteca di Canelli il progetto ''Nati per Leggere''

Per la prima volta la Biblioteca Civica G. Monticone di Canelli ha aderito al progetto nazionale “Nati per leggere”. 

Il progetto è rivolto ai bambinifino a 8 anni e alle loro famiglie. L’intento è quello di insegnare ai più piccoli il piacere della lettura e l'amore per i libri e stimolare i genitori a portare i bambini in biblioteca.

Sono gli adulti i primi adoversi preparare, frequentando i corsi per diventare abili lettori. I corsi, organizzati dalla Biblioteca Astense, sono infatti frequentati da cinque volontarie canellesi attive in biblioteca:Chiara Borello, Paola Malerba, Loredana Marmo, Mariangela Santi e Cristina Toscano. Nei prossimi mesi saranno pronte per programmare mattinate di lettura ad alta voce per i bambini, presso l’angolo morbido della Biblioteca Monticone, e insegnare a loro voltale tecniche di lettura ai familiari interessati. A questo proposito, sono già stati fissati i primi due incontri nelle date del 28 marzo e del 9 maggio.

E’ dimostrato che la lettura ad alta voce e la frequentazione di biblioteche e librerie - con spazi dedicati che consentano ai bambini di scoprire un mondo intangibile - stimolino la creatività e la fantasia e abbiano una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale che cognitivo. Inoltre, permettono di consolidare nel bambino un'abitudine a leggere che si protrae nelle età successive. 

E’ proprio questo l’obiettivo che il Consiglio di Biblioteca vuole perseguire, credendo fermamente nell’importanza delle iniziative rivolte ai bambini e ai ragazzi, particolarmente in realtà che non offrono servizi socio-culturali dedicati.

Si conclude, inoltre, in questo periodo il progetto “Il nonno racconta”, anch’esso rivolto ai bambini delle scuole elementari che ha coinvolto oltre cento alunni.

Tale progetto ha come obiettivolo sviluppodell’ascolto di un ricordo o di un’esperienza vissuta da un nonno, che i bambini elaborano attraverso un disegno e/o alcune frasi. Gli elaborati vengono poi esaminati e premiati con l’omaggio di libri durante un incontro conclusivo nella Sala Consiliare del Comune.

Si sta poi avviando una nuova iniziativa con le scuole medie, ispirata al libro di Laurana Lajolo “Le colline del vino. Langhe, Roero e Monferrato – taccuino sul paesaggio rurale – dal mare alla vigna”. Basandosi sul contenuto del libro, verrà sviluppato, con l’aiuto dell’autrice, il tema dell’evoluzione del nostro territorio fino al suo riconoscimento quale patrimonio dell’umanità.

Inoltre, sono iniziatele visite programmate alla Biblioteca da parte delle scuole materne ed elementari. Ad aprile, ripartiranno infine le “merende in biblioteca”, una serie d’incontri pomeridiani con i bambini e i loro genitori, con intrattenimento a base di letture, altre attrazioni e merenda conviviale.