Venerdì, 06 Febbraio 2015 16:44

Sulla incompatibilità di Brignolo il tribunale deciderà il 12 febbraio

Rimandata al 12 febbraio l'udienza del tribunale di Asti sulla presunta incompatibilità del sindaco di Asti Fabrizio Brignolo come presidente della Provincia di Asti.
La questione, che aveva tenuto banco nei mesi scorsi, era nata per la possibile incompatibilità del primo cittadino nell'assumere la presidenza della Provincia di Asti, nel momento che lo stesso occupa già la carica di consigliere presso la Cassa di Risparmio di Asti, tesoriera dell'Ente stessa.
 
La vicenda, almeno dal punto amministrativo, si era risolta con una votazione del Consiglio Provinciale, che aveva approvato quanto era espresso nel parere pro veritate formulato dall'avvocato Vittorio Barosio, noto amministrativista, che affermava come la disciplina del Tuel non si applicasse agli enti di secondo livello.
 
Nel frattempo, però, il M5S e l'ex assessore della Giunta Brignolo in Comune Alberto Pasta non erano rimasti con le mani in mano ed erano ricorsi alla decisione del tribunale, che dovrà dichiarare se Brignolo è de facto decaduto o meno dalla carica. In ogni caso è previsto poi ulteriore ricorso al TAR.

a.f.