Stampa questa pagina
Lunedì, 02 Febbraio 2015 15:20

Edilizia sociale e scolastica nel dibattito della Giunta Regionale del 2 febbraio

Edilizia sociale e scolastica sono i principali argomenti trattati questa mattina dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Edilizia sociale. Un disegno di legge presentato dall’assessore Augusto Ferrari, che passa ora all’esame del Consiglio regionale, vuole consentire il recupero degli alloggi destinati all’edilizia sovvenzionata e non assegnabili per carenza di manutenzione tramite il conferimento a persone che si impegnino a realizzare gli interventi necessari per renderli abitabili, come la sostituzione di apparecchi igienico-sanitari e la riparazione di pareti o pavimenti, fino ad un costo massimo di 7.000 euro, che gli enti proprietari provvederanno a restituire o detrarre dall’affitto. Dai dati forniti dalle Atc e dai Comuni risulta che gli appartamenti in queste condizioni sono circa 800.
 
Edilizia scolastica. I criteri generali per la redazione del piano triennale 2015-17 per l’edilizia scolastica prevedono, come proposto dall’assessore Giovanna Pentenero, di consentire l’accesso ai mutui trentennali con ammortamento a totale carico dello Stato per effettuare interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico ed efficienza energetica negli immobili sedi di scuole pubbliche coerenti con il piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche. I destinatari saranno Città metropolitana, Province e Comuni, che non saranno obbligati a cofinanziare gli interventi ma riceveranno una premialità se disposti ad intervenire. Per consentire al maggior numero di enti di utilizzare le risorse che saranno stanziate dal decreto interministeriale del 21 gennaio scorso, viene fissato per ogni opera un tetto massimo di finanziamento di 800.000 euro.   
 
La Giunta ha inoltre approvato:
- su proposta del presidente Sergio Chiamparino e degli assessori Aldo Reschigna e Giuseppina De Santis, lo schema di convenzione quadro per gli affidamenti diretti al CSI-Piemonte per la fornitura di servizi in regime di esenzione Iva durante il 2015;
- su proposta dell’assessore Giovanni Maria Ferraris, il giudizio positivo di compatibilità ambientale sul progetto del Comune di Sauze d’Oulx per la realizzazione di una pista da fondo e di un campo da golf a nove buche, in quanto le criticità emerse durante l’istruttoria sono superabili applicando una serie di prescrizioni, nonché la proroga al 30 settembre 2015 della validità dell’accordo di programma con la Provincia di Vercelli e la Comunità montana Valsesia per lo sviluppo del circuito di piste ciclabili per mountain bike;
- su proposta dell’assessore Antonio Saitta, i nuovi requisiti e procedure per l’accreditamento dei centri di formazione abilitati al rilascio dell’autorizzazione per l’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterni in ambiente extra ospedaliero;
- su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, un regolamento che proroga al 31 marzo 2015 la scadenza del pagamento dell’annualità 2014 del canone di concessione delle acque minerali e di sorgente, i cui introiti saranno destinati in parte ai Comuni ed alle Comunità montane dove è ubicato lo stabilimento di imbottigliamento o insiste la concessione mineraria ed in parte alla Regione.