Giovedì, 29 Gennaio 2015 19:53

Palazzina di strada Fortino, sgombero rinviato ad aprile ma la soluzione è ancora lontana

E' stata spostata al 28 aprile la data per lo sfratto delle 8 famiglie che da un anno occupano la palazzina di strada Fortino.
La proroga all'accesso è arrivata in settimana, quando l'ufficiale ha spostato a questa primavera dopo che l'avvocato della Frida Immobiliare, proprietaria dell'immobile, ha concesso alle famiglie un rinvio dello sgombero a patto che si trovi una soluzione fattiva al problema.

L'immobiliare, quindi, ha concesso ancora qualche mese di tempo per trovare una soluzione, che però, al momento non si profila. Giovanni Pensabene è stato abbastanza critico per quanto riguarda la faccenda: “Lo stabile occupato risultava da tempo disabitato ed in pessime condizioni. Le famiglie occupanti si sono immediatamente attivate per recuperare la palazzina, rendendo agibili e decorosi gli alloggi. Le famiglie hanno manifestato diverse volte la disponibilità a normalizzare la loro posizione proponendo alla proprietà un accordo di comodato d'uso e chiedendo al Comune di esserne garante. Dalla proprietà e dal Comune non sono venuti riscontri positivi”.

La soluzione potrebbe venire con un comodato d'uso degli alloggi, magari con le garanzie del Comune. Soluzione, questa, che per il momento non è ancora stata analizzata e non si sa quanto fattibile.Una soluzione si potrebbe profilare anche grazie all'interessamento della Curia: utilizzando per gli occupanti della Palazzina l'Oasi dell'Immacolata, oggi è inutilizzata dopo aver accolto alcuni profughi somali.
 
 
Alessandro Franco