Giovedì, 29 Gennaio 2015 17:46

Mario Sacco riconfermato alla presidenza del Gal Basso Monferrato Astigiano.

Il consiglio direttivo del Gal Il consiglio direttivo del Gal
Il G.a.l. Basso Monferrato Astigiano ha rinnovato gli organi sociali. 
 
L’assemblea, che ha visto la partecipazione di molti Sindaci dei Comuni del territorio G.a.l. Bma (oltre 70) e dei rappresentanti di associazioni di categoria, ha confermato alla presidenza Mario Sacco.
 
Il nuovo Consiglio è così composto:

Franco Luigi , vicepresidente (Coldiretti)
Campia Roberto, vicepresidente (sindaco di Castellero)
Riccio Biagio, consigliere (Confartigianato Asti)
Mussio Silvio, consigliere (CIA)
Maggiora Marcello, consigliere (CrAsti)
Durando Claudio, consigliere (Confagricoltura)
Gotta Claudio, consigliere (Sindaco di Montemagno)
Bovero Andrea, consigliere (Sindaco di Celle Enomondo)
Murgia Antonello, consigliere (sindaco di Piovà Massaia)
Lupo Mario, consigliere (Sindaco di Berzano S. Pietro)
 
Della struttura fanno parte i responsabili operativi Silvio Carlevaro e Giancarlo Giovara.
Nell’ufficio del G.a.l. operano altresì Ivana Barrera e Alice Sattanino.
 
Il nuovo consiglio si è riunito per la prima volta giovedì 22 gennaio, in particolare per programmare l’attività del 2015.

Per informare sul prossimo programma di finanziamenti europei 2014-2020 si è deciso di organizzare quattro incontri nel nord astigiano (clicca qui per leggere la lettera di convocazione dei comuni) 

Durante l’assemblea è invece stata presentata la situazione sull’attuazione del Piano di Sviluppo Locale 2007-2014 con risultati molto lusinghieri visto che, rispetto alla previsione iniziale, sono stati investiti un milione e ottocento mila euro aggiuntivi, per un totale di oltre 11 milioni di euro, che coinvolgeranno al termine della programmazione oltre 300 beneficiari pubblici e privati (alla data attuale sono 236).

Rispetto al cofinanziamento dei soci del G.a.l. si è avuto un incremento del 1500 %.

Si allega il prospetto dei dati indicatori totali Programma Leader