Martedì, 13 Gennaio 2015 07:16

Sanità: dichiarazione del Sindaco di Asti e Presidente della Provincia

Riceviamo e pubblichiamo la dichiarazione del Sindaco di Asti e Presidente della Provincia di Asti Brignolo sul problema Sanità:
 
"La nuova ipotesi presentata dall’assessore Saitta, dimostra che la Regione ha fatto un lavoro estremamente serio, che consente di continuare a guardare al nostro ospedale come ad una struttura strategica, sostanzialmente intermedia tra un ospedale di primo e secondo livello.

E’ anche importante l’impegno assunto, di mantenere comunque le attività e i servizi attualmente in essere, anche laddove dovessero essere perse le SOC e quindi la figura del primario.

Permangono perplessità sul fatto che all’interno del quadrante alcune SOC (ad esempio malattie infettive o dermatologia) siano previste ad Alessandria anziché ad Asti, nonostante il fatto conclamato che le nostre strutture siano migliori.

L’assicurazione data da Saitta che per queste posizioni la partita non è chiusa, ma si valuterà ancora all’interno del quadrante quale sarà la collocazione più funzionale, è altrettanto seria e ci consente di approfondire ulteriormente il dialogo.

Allo stesso modo è importante l’impegno a discutere le modalità di mantenimento dei servizi di diabetologia e dietologia nell’ambito della revisione della rete territoriale

Anche l’interpretazione autentica fornita in merito alla modalità di calcolo dei letti che rimangono all’Asl di Asti, in forza della quale la riduzione sarà solo di 30 e non di 57 posti su cinquecento è importante.

Si può quindi dire che la giornata di oggi ha segnato un cambio di passo, così come non possiamo non prendere atto dell’impegno a completare l’ospedale della Valle Belbo e ad affrontare con urgenza le problematiche della Clinica Sant’Anna, che sono per noi un tassello importante dell’intera sanità provinciale"