Venerdì, 02 Gennaio 2015 12:06

Vinchio, nel 2014 diminuisce la popolazione residente

La responsabile dell’Anagrafe Lucia Rondoletti ha elaborato i dati relativi alle variazioni intercorse nel 2014 nell’Anagrafe della Popolazione Residente. Si segnala un significativo calo di 12 abitanti, dovuto, oltre che alla bassa natalità, all’elevato saldo negativo tra immigrati ed emigrati.

Rispetto al 2013 la popolazione è passata da 628 a 616 abitanti, di cui 317 maschi (erano 325 l’anno precedente) e 299 femmine (erano 303 l’anno precedente). Si conferma quindi una netta maggioranza degli uomini rispetto alle donne, in controtendenza rispetto ai dati a livello nazionale. I nati sono stati 1 femmina ed 1 maschio (erano stati 2 i nati totali l’anno precedente) mentre i morti sono stati 7, di cui 4 uomini e 3 donne (9 l’anno precedente).

Coloro che hanno scelto di venire a vivere a Vinchio sono stati 5, di cui 3 maschi e 2 donne (erano stati 14 l’anno precedente e 19 nel 2013), mentre coloro che sono emigrati sono stati 12, di cui 8 maschi e 4 donne (33 l’anno precedente). Nel 2014 in paese sono stati celebrati due matrimoni con rito religioso. Le famiglie sono in totale 300 (erano 299 lo scorso anno) ed i cognomi più diffusi in paese si confermano Laiolo, Ratti e Giolito.

Il numero di stranieri residenti è in calo in quanto sono 39, di cui 18 uomini e 21 donne (erano 48 lo scorso anno e 56 nel 2013) suddivisi in dieci nazionalità (Albanese, Britannica, Bulgara, Lituana, Macedone, Moldava, Polacca, Tedesca, Rumena e Svizzera). Le nazionalità prevalenti sono quelle Rumena (17), Macedone (10), Moldava (2) e Svizzera (3).

Nel 2014 tre cittadine straniere (due Moldave ed una Rumena) hanno acquisito la cittadinanza italiana. I vinchiesi più anziani sono Benazzo Maria Ester nata il 22 novembre 1921 e Ratti Giovanni nato il 21 febbraio 1921. Gli ultra novantenni residenti a Vinchio sono nove mentre festeggiaranno i novantanni nel corso del 2015 quattro Vinchiesi (2 donne e 2 uomini).