Domenica, 21 Dicembre 2014 15:11

Pillole dal Consiglio Regionale sull'attività del mese di dicembre

Da Palazzo Lascaris in Dicembre


Disposizioni urgenti in materia finanziaria

Nella seduta del 18 dicembre, L’Assemblea ha iniziato l’esame del disegno di legge che contiene disposizioni urgenti in materia finanziaria. Il provvedimento prevede, oltre l’aumento dell’Irpef, la rideterminazione degli importi della tassa automobilistica. Tra le novità introdotte, le detrazioni Irpef per le famiglie numerose e quelle con disabili a carico, l’azzeramento Irap per le startup innovative, la cancellazione del bollino blu sugli impianti termici. Critiche le opposizioni.

 Riqualificazione della spesa

All’ordine del giorno, anche l’esame del disegno di legge sulla riqualificazione della spesa regionale. Il provvedimento – del quale è stata illustrata la relazione di maggioranza - prevede diverse misure, tra cui la centralizzazione del pagamento dei fornitori in sanità attraverso Finpiemonte, risparmi sul personale, razionalizzazione delle società partecipate, riorganizzazione di Arpa, centralizzazione delle gare per il trasporto  locale.

 Documenti approvati il 18 dicembre

Approvato all’unanimità l’impegno per la Giunta regionale per il ritiro dell’emendamento presentato al Senato alla legge di stabilità, per la riduzione del 50 e del 30 per cento del personale delle province, contenuto nell’odg a prima firma Ferrentino (Pd). Approvati anche altri due odg: il primo (30 sì e 3 non votanti) impegna la Giunta a ridefinire le linee d'indirizzo sull'assistenza residenziale per anziani non autosufficienti, primo firmatario Ravetti (Pd); il secondo, primo firmatario Gariglio (Pd), condanna il manifesto apparso in Val Susa il 6 dicembre scorso (27 voti favorevoli).

 Consulta Giovani

Con l’elezione degli otto componenti dell’Ufficio di Presidenza, si è insediata l’11 dicembre la Consulta Giovani del Consiglio regionale. Strumento di conoscenza delle realtà giovanili, la Consulta favorisce il raccordo tra le organizzazioni piemontesi e le istituzioni.

Premio Gianni Oberto

Cerimonia di premiazione, l’11 dicembre a Palazzo Lascaris, del concorso Gianni Oberto, per le tesi di laurea dedicate alla lingua, letteratura e cultura piemontese. I primi tre classificati hanno presentato elaborati, rispettivamente, sulle lettere di Franco Balbis, martire del Martinetto, sulla Vercelli del 1613 e sul lessico italiano in Piemonte a fine Cinquecento.

 Carta di Chivasso

Il 19 dicembre ricorre il settantunesimo anniversario della “Dichiarazione dei Rappresentanti delle Popolazioni Alpine” o “Carta di Chivasso”. La Carta fu firmata nella cittadina piemontese nel 1943 durante un convegno clandestino organizzato da esponenti della Resistenza delle valli alpine, compresi valdesi e valdostani. La ricorrenza viene celebrata a Chivasso con un’intera giornata di eventi organizzati dai Comuni di Chivasso e di Ventotene, con il patrocinio del Consiglio regionale del Piemonte e di quello della Valle d’Aosta.

 Tributo a Denis Mukwege

“La nostra colpa è il silenzio”. Sono state queste le prime parole pronunciate da Denis Mukwege dopo che gli era stato assegnato il Premio Sakarov 2014, per chi sa e non denuncia le violenze sulle donne. Mukwege, che dirige un ospedale in Congo, in questi ultimi 15 anni ha curato migliaia di vittime stuprate dai miliziani. Una violenza che in Africa è così diffusa da essere equiparabile a sterminio di massa. Per approfondire il tema in Consiglio regionale si è tenuto venerdì 19 dicembre l’evento “Violenza in Africa: i diritti delle donne”, voluto dalle Consulte femminile, europea e delle elette.

Giada Onlus

Il Progetto Giada Onlus, presentato a Palazzo Lascaris il 12 dicembre, promuove iniziative di sensibilizzazione dedicate all’infanzia, con l’obiettivo di recuperare, attraverso il gioco e lo svago, la dimensione della normalità e della quotidianità nei piccoli pazienti oncologici.

 Bicentenario Carabinieri

È stato pubblicato a dicembre il nuovo tascabile di Palazzo Lascaris dedicato alla consegna del Sigillo della Regione Piemonte all’Arma dei Carabinieri il 14 luglio scorso. Il volumetto, 32 pagine con fotografie a colori, è in distribuzione presso l’Urp e si può scaricare dal sito del Consiglio alla pagina delle pubblicazioni.

Per i più piccoli

Appuntamento il 15 dicembre dedicato ai più piccoli, in occasione delle festività, con le letture teatralizzate di “Un favoloso Natale” alla biblioteca della Regione Piemonte, dove prosegue la mostra “Anche qui è nato Gesù” con esposizione di presepi da tutto il mondo.

 Consiglio regionale aperto sulla disabilità

In occasione della giornata internazionale della disabilità si è tenuto il 9 dicembre, a Palazzo Lascaris, un Consiglio aperto ad associazioni e cittadini, che hanno chiesto a Giunta e Consiglio un maggior rispetto dei diritti dei disabili.

Seduta del 9 dicembre

Sempre nella stessa giornata l’Assemblea ha approvato l’istituzione del Comitato per i diritti umani e, dopo un ampio dibattito, la legge che riduce i vitalizi degli ex consiglieri regionali. Previsto anche un taglio del 40% in caso di cumulo con il vitalizio del Parlamento nazionale o europeo.

 Prorogate alcune funzioni alle CCMM

Nella seduta dell’11 dicembre, in sede legislativa, la I Commissione, presidente Barazzotto, ha approvato all’unanimità il ddl per il conferimento alle Unioni montane delle funzioni amministrative attribuite dalla Regione alle Comunità montane. Correlatori Ferrentino(Pd) e Vignale (FI). Il provvedimento, illustrato dall’assessore alla Montagna, Valmaggia, si prefigge di preservare la continuità amministrativa tra le Comunità montane in fase di liquidazione e le subentranti Unioni montane.

 Consulta femminile

Con l’elezione a presidente di Cinzia Pecchio si è insediata il 5 dicembre a Palazzo Lascaris la Consulta femminile regionale del Piemonte, che contribuisce all’elaborazione di proposte con particolare riferimento alle tematiche di genere, quali la violenza sulle donne, ma anche famiglia, cultura, lavoro.

 Contro la pena di morte

Promossa dal Garante regionale dei detenuti, si è tenuta il 10 dicembre a Palazzo Lascaris, la presentazione del Rapporto 2014 sulla pena di morte nel mondo di “Nessuno tocchi Caino”. Cina, Iran e Iraq sono i Paesi che nel 2013 hanno compiuto più esecuzioni.

 Mario Costa partigiano

La storia di Mario, figlio partigiano del poeta piemontese Nino Costa, morto a 19 anni durante la battaglia sul monte Génévris, è stata messa in scena l’11 dicembre alla Casa del Teatro dei Ragazzi di Torino. Promosso dal Comitato Resistenza e Costituzione, lo spettacolo ha raccontato il dramma di un padre, calato nella tragedia collettiva che ha colpito milioni di persone.

 Trattato di Utrecht

Presentato a Palazzo Lascaris il volume “Utrecht 1713. I trattati che aprirono le porte d’Italia ai Savoia” a cura di Gustavo Mola di Nomaglio e Giancarlo Melano. L’opera raccoglie le relazioni del convegno che si è tenuto l’anno scorso al Museo della Cittadella.

 Ricordo di Gipo Farassino

L’8 dicembre si è tenuto al Circolo dei Lettori di v. Bogino 9, “Montagne dël mè Piemont”, in ricordo di Gipo Farassino ad un anno dalla scomparsa. Evento organizzato dalla associazione Linguadoc con il sostegno del Consiglio regionale e della presidenza della Giunta regionale. Alla serata, introdotta da Sabrina Gonzatto, hanno partecipato lo scrittore e giornalista Bruno Quaranta (La Stampa), la studiosa Albina Malerba (Centro Studi Piemontesi) e il presidente del Circolo Luca Beatrice. Ha moderato il regista Giulio Gragliache ha siglato gli ultimi spettacoli del grande attore/chansonnier.