Sabato, 06 Dicembre 2014 06:07

Il Piemonte presenta un piano da 323 milioni per la mitigazione del rischio idrogeologico

Comprende 179 interventi, per un ammontare complessivo di 323 milioni di investimento (ulteriormente integrabile nei prossimi mesi), l’elenco delle opere che la Regione ritiene necessarie per ridurre il rischio idrogeologico in Piemonte e che è stato consegnato alla struttura di Missione Italiasicura dall’assessore ai Trasporti e Difesa del Suolo Francesco Balocco, nell’incontro che si è tenuto ieri a Roma.
Nel dossier sono inclusi il fabbisogno conseguente al ripristino delle condizioni normali in seguito agli avvenimenti alluvionali di Ottobre e Novembre, gli interventi già inseriti nel Par FSC 2010, ma non finanziati, gli interventi sulle aree metropolitane, quelli in fase di progettazione e quelli ordinari.

“Abbiamo presentato un quadro chiaro del dissesto idrogeologico della nostra regione – ha dichiarato l’assessore Balocco – ed un insieme di progetti che contribuirà a definire il primo piano nazionale di prevenzione”.

Il finanziamento degli interventi, per un ammontare complessivo di 7 miliardi in sette anni, sarà garantito dai fondi BEI, FSC e cofinanziamenti statali ed europei.

L’auspicio è che in futuro non si debba fare la conta dei danni ad ogni fenomeno meteorologico, ma si possa finalmente contare su realizzazioni in grado di assicurare sicurezza ad un territorio fragile come il nostro.

L’elenco degli interventi e delle opere presentate sarà oggetto a gennaio, dopo una attenta verifica sulla qualità e l’urgenza dei progetti, degli accordi di programma 2014-2020.

“Mai come ora – continua l’assessore Balocco– c’è una volontà precisa e reale di affrontare il discorso della prevenzione e realizzare quella che è la più grande opera pubblica di cui il Paese ha realmente bisogno, la difesa del suolo”.