Mercoledì, 03 Dicembre 2014 17:28

Domani la Cisl di Alessandria-Asti a Milano per la mobilitazione nazionale “ Per il Lavoro ed il Sociale”

Domani si svolgerà la seconda delle tre giornate di mobilitazione organizzata dalla Cisl “ Per il Lavoro ed il Sociale”.

Dopo la “Leopolda del Lavoro” di Firenze svoltasi il 2 dicembre, domani mattina l'appuntamento è a Sesto S. Giovanni (MI) presso la struttura  Carroponte,  dove confluiranno circa 800 piemontesi, tra cui  200  lavoratori e pensionati che partiranno con i pullman da Alessandria, Novi Ligure, Casale Monferrato ed Asti.

La mobilitazione non rappresenta solo un momento di protesta civile e di proposta per cambiare il Jobs Act e la legge di stabilità, ma anche un'occasione per sollecitare un confronto costruttivo con il Governo, le istituzioni locali e le altre parti sociali.

Sul Jobs Act la Cisl attende i prossimi decreti attuativi e chiede che il contratto a tutele crescenti e a tempo indeterminato vada ad assorbire ed annullare i falsi Co.co.co e le false partita Iva, ovvero quelle tipologie contrattuali che oggi in realtà coprono un falso lavoro autonomo, vero lavoro subordinato, mal pagato e mal tutelato.

L'iter è ancora aperto e per la Cisl la legge di stabilità si può e di deve migliorare:  bene i 10 miliardi di aiuto reale alle famiglie, così come la riduzione dell'Irap per le imprese; manca però la parte per lo sviluppo del Paese e le risorse per il contratto dei lavoratori pubblici e della scuola bloccato da sei anni, motivo dello sciopero proclamato il primo dicembre dalle categorie del pubblico impiego della Cisl, senza dimenticare le criticità legate ai tagli di fondi ai patronati e la tassazione dei fondi integrativi.