Sabato, 29 Novembre 2014 14:28

Grande interesse per la presentazione de "Gli Statuti di Magliano Alfieri"

Si è svolta giovedì a Magliano Alfieri, destando un grande interesse nel numeroso pubblico accorso, la presentazione del libro "Gli Statuti di Magliano Alfieri" a cura dello storico Baldassarre Molino.

I relatori della serata sono stati il Sindaco Luigi Carosso, Professore Associato di Istituzioni di diritto all'Università di Torino, e il celebre storico roerino Baldassarre Molino, traduttore e commentatore degli Statuti che sono stati rinvenuta per caso nella Biblioteca Civica Adriano di Cherasco.

Opera di notevole interesse storico che viene datata intorno al XIII secolo, in particolare tra il 1240 e 1260, dal momento che nel capitolo 35, si trova che la signoria viene divisa a metà tra i fratelli Guglielmo e Alfero Alfieri, acquisitori nel 1240 della signoria dal Vescovo di Asti e che nel 1260 risulterà già divisa a metà tra i loro discendenti.

Uno spaccato della vita quotidiana, difficile ed aspra, in cui gli Statuti definivano leggi e norme in una società il cui potere era in mano al signore e ai pochi possessori di una proprietà. Un timido tentativo di regolare e limitare l'arbitrio dei signori sugli uomini e sulle cose della comunità, un primo afflato di libertà per uomini e donne impegnati, giornalmente, nella lotta per la sopravvivenza e la sussistenza.