Venerdì, 28 Novembre 2014 09:53

In Piemonte 74 nuove imprese di ''Eccellenza Artigiana'', due sono nostrane

Sono state rese note le 74 aziende piemontesi che domenica  30 novembre, alle 14.30, nella Sala Aulenti dell’Oval di  Lingotto Fiere (via Nizza 280, Torino) saranno insignite del marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”. 
I riconoscimenti verranno consegnati dall’assessore regionale alle Attività Produttive, Giuseppina De Santis. 
Con queste nuove aziende  il panorama delle imprese eccellenti piemontesi arriva a 2.693 realtà  (di cui 960 alimentari e 1733 manifatturiere). Le aziende vengono valutate “eccellenti” da apposite commissioni di esperti, in quanto svolgono lavorazioni a regola d’arte, rispettando i principi cardine di specifici disciplinari di produzione.

Tra le 74 aziende insignite quest'anno ci sono due eccellenze astigiane: la Cavalier Franco Vicenzi srl di Mombaruzzo, nel campo di alimentari da forno, e il Laboratorio di restauro di Valter Vinai, ad Asti, che si occupa di legatoria libri e tavole, restauro libri, restauro stampe.
 
“L’iniziativa è ormai consolidata nella nostra regione – spiega l’assessore De Santis – e rappresenta uno stimolo a fare sempre meglio, anche in ottica di incentivi agli investimenti.  Ma è soprattutto occasione per condividere esperienze e per fare sistema, aspetto indispensabile per superare le difficoltà di natura dimensionale per le aziende che possono presentarsi nell’ottenere efficaci strategie di export”.
 
Il marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”, realizzato dalla Regione Piemonte insieme alle associazioni artigiane di categoria (Confartigianato, CNA, CasArtigiani), e alla Commissione Regionale per l’Artigianato, si rivolge tanto agli artigiani quanto al pubblico, essendo al contempo un riconoscimento di professionalità e di abilità esecutiva e allo stesso tempo una certificazione di qualità.
 
Per le imprese riconosciute sono previste, tra le altre cose, forme di sostegno per attività di promozione dei prodotti sui mercati e per la partecipazione a rassegne ed esposizioni in Italia e all’estero. Le aziende possono inoltre partecipare al progetto “Bottega scuola” mettendo a disposizione la loro esperienza in un percorso formativo/lavorativo rivolto a giovani cui trasmettere conoscenze e capacità professionali.