Mercoledì, 26 Novembre 2014 10:23

Angela Motta interviene in Consiglio regionale a difesa della Casa di Cura Sant’Anna di Asti

Di seguito riportiamo il comunicato stampa relativo all'integrazione dell'intervento di Angela Motta in Consiglio regionale sul futuro della Casa di Cura Sant’Anna di Asti.
L’assessorato regionale alla Sanità nella DGR  relativa alla riforma ospedaliera ha deliberato inoltre “l’autorizzazione per il 2014, agli erogatori privati accreditati a proseguire l’attività nei limiti dei tetti già indicati fino alla sottoscrizione degli accordi contrattuali”.

Questo per la Casa di Cura Sant’Anna vorrebbe dire confermare l’errore iniziale di assegnazione del budget riferito all’anno in cui la struttura si trasferiva dalla vecchia alla nuova sede.

L’Assessore Saitta qualche settimana fa, visitando la realtà astigiana, prendeva atto dell’errore che sta causando grandi difficoltà economiche e finanziarie alla Sant’Anna e assumeva l’impegno di promuovere un incontro con gli uffici per rivedere i termini di definizione del budget di riferimento.

In Consiglio regionale ho sollecitato questo incontro per rimediare a quello che è un mero errore di valutazione e che sta mettendo a rischio una struttura di eccellenza come quella della Sant’Anna di Asti,  sia per quanto riguarda  il mantenimento dell’occupazione che dei servizi.