Venerdì, 28 Novembre 2014 11:10

Alla Cantina di Vinchio-Vaglio Serra l'incontro sul tema ''Riqualificazione del paesaggio rurale''

La Cantina di Viglio-Vaglio Serra La Cantina di Viglio-Vaglio Serra
Domenica 30 dicembre alle 9.30 si svolgerà alla Cantina di Vinchio-Vaglio Serra un incontro, organizzato dall’Associazione culturale Davide Lajolo e dall’Unione dei Comuni Valtiglione e dintorni, sul tema “Riqualificazione del paesaggio rurale”, a cui ha collaborato l’Ordine degli architetti, pianificatori e paesaggisti della Provincia di Asti e il Centro Studi Silvia Santagata.
Dopo il saluto delle autorità e l’introduzione del presidente dell’Unione Luigi Torchiano e del sindaco di Vinchio Andrea Laiolo, interveranno il prof. Amedeo Reyneri del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Torino, l’architetto del paesaggio Matteo Pedaso project manager dello studio Lands di Kipar, Livio Dezzani già direttore della programmazione strategica della Regione Piemonte, Gianluca Pocci amministratore del parco della Val d’Orcia, che festeggia il decennale del riconoscimento Unesco all’area viticola senese, Roberto Cerrato, direttore dell’Associazione Paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato. Gli agricoltori Mauro Spertino di Mombercelli, Paolo Laiolo di Noche-Vinchio e il pittore Giancarlo Ferraris, curatore del Parco culturale La Curt per conto dell’azienda Chiarlo, il geom. Gianluca Musso, presidente A.S. Geosport presenteranno delle buone pratiche sul territorio.

L’intento dell’iniziativa è di fornire una “cassetta degli attrezzi” agli amministratori, agli agricoltori, ai professionisti, agli operatori per  dare informazioni sulle normative e le opportunità aperte dall’Unesco ai fini della salvaguardia del paesaggio agricolo, della pianificazione urbanistica e dello sviluppo del turismo in armonia con l’ambiente.

Sono programmati altri incontri concordati con le Unione collinari Valtiglione e dintorni, Vigne e vini e via Fulvia, associazioni agricole, associazioni culturali e ambientaliste, consorzi turistici, cantine sociali, a cominciare dal 29 novembre a Vezzolano con la presentazione del libro di Franco Correggia, Sui sentieri di collina tra Monferrato e Langa astigiana, sui giacimenti fossiliferi e la cultura contadina (Cortiglione 18 gennaio), sulla cultura del vino e la promozione del territorio (Nizza Monf.to 8 febbraio). A seguire incontri sulla civiltà del fiume nell’area del Tanaro, sulla progettazione del territorio e linee di intervento per la formazione degli operatori con la partecipazione di esperti nazionali ed internazionali che presenteranno ricerche e casi studio. Per gli incontri verranno prodotti dossier di documentazione su dati agricoli, paesaggistici, urbanistici.

Tali appuntamenti  in diverse località della core zone UNESCO “Nizza Monferrato e il Barbera” hanno il patrocinio della Provincia di Asti, della Regione Piemonte e dell’Associazione Paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, con il sostegno di Fondazione CRA, Fondazione CRT.