Venerdì, 21 Novembre 2014 15:49

Al Palazzo Enofila gli ''stati generali'' dell'agricoltura di Coldiretti Asti

Saranno una sorta di “Stati Generali” dell'agricoltura dell'Astigiano, quelli organizzati da Coldiretti Asti al Palazzo Enofila, mercoledì prossimo, 26 novembre alle 11.
Giunto alla sua diciasettesima edizione, il Consuntivo dell'Annata Agraria Coldiretti oltre al consueto aggiornamento di tutti i dati statistici dell'agricoltura dell'Astigiano, presenterà ai giornalisti i sorprendenti risultati di cinque anni di progettualità per “Una filiera agricola tutta italiana”.

Dal “Progetto Vino” con i viticoltori che hanno triplicato il valore delle loro uve barbera rispetto alla vendemmia 2010, il “Progetto Orticolo” con l'aggregazione dei produttori e le forniture alla “F.lli Saclà”, il “Progetto Grano di Qualità” con cento cerealicoltori che quest'anno, nonostante la crisi e l'annata particolarmente sfavorevole, hanno ottenuto 20 € al quintali dal grano tenero. E poi c'è la grande rivoluzione culturale di “Campagna Amica” con l'affermazione dei punti vendita, degli agrimercati e delle botteghe che hanno dato un impulso fondamentale per riscrivere la Politica Agricola Comunitaria emarginando, finalmente, chi sfruttava il settore primario per ottenere rendite senza lavorare.

“Quest'anno abbiamo voluto rinnovare la centralità a questo appuntamento, riportandolo sul capoluogo provinciale dopo averlo spostato in tutti i maggiori centri della provincia”, sottolinea così l'importanza dell'iniziativa Antonio Ciotta, direttore provinciale Coldiretti. “Dopo cinque anni di importanti obbiettivi raggiunti con il nostro progetto “Una filiera agricola tutta italiana” - sottolinea il presidente provinciale Coldiretti, Roberto Cabiale – sentiamo la necessità di riaggregare tutti i maggiori esperti dell'economia locale per fare il punto della situazione e per ridefinire nuovi obbiettivi”.

Per il “Consuntivo” di quest'anno ci si aspetta dunque la partecipazione dei principali protagosnisti degli accordi di filiera stipulati in questi anni, praticamente si annuncia la presenza dei maggiori interlocutori economici della provincia ed è data per certa la partecipazione dell'assessore regionale all'Agricoltura,Giorgio Ferrero.
 
Durante l'esposizione del "Consuntivo dell'Annata Agraria 2013 – 2014" sarà consegnato ai presenti l'ambito dossier, particolarmente  ricco di documentazioni, con relazioni, grafici e dati definitivi dell'annata.

Il “Consuntivo” divulgato da Coldiretti Asti, è diventato infatti da tempo un ottimo strumento informativo per gli operatori del settore, i media, gli studenti e tutti coloro che si occupano di economia e di lavoro, per analizzare con una pubblicazione sintetica, ma completa, la realtà agricola provinciale.

I rilievi e le analisi di mercato, suddivisi per ogni settore produttivo agricolo,  rappresentano uno strumento statistico importante anche per impostare al meglio le strategie e gli interventi futuri, nel medio e lungo termine, da parte degli imprenditori agricoli. L'appuntamento è dunque per mercoledì ore 11 al Palazzo Enofila di Asti.