Venerdì, 31 Ottobre 2014 16:42

Con la P.E.C. verso il “Cittadino astigiano digitale”

Al Cittadino alle prese con adempimenti di varia natura, che chiede di semplificare il suo rapporto con le Amministrazioni, la Città di Asti risponde che a breve si doterà di una specifica piattaforma software, utile a generare un sistema multicanale di comunicazione puntuale con Cittadini che sostituirà gradualmente l’attuale posta prioritaria e raccomandata.
Tale sistema, approvato dalla Giunta Comunale, prevede la diffusione della Posta Elettronica Certificata (PEC) quale canale di comunicazione primaria, tramite l’adesione da parte della Città di Asti alla convenzione stipulata tra l’ANUTEL ed Aruba Pec S.p.A.

Ogni Cittadino maggiorenne che ne farà richiesta, compilando un apposito modulo, avrà a disposizione gratuitamente un indirizzo P.E.C. sul quale riceverà le notizie che lo riguardano ed un portale personalizzato, con le informazioni a cui si potrà accedere anche da dispositivi mobili. Successivamente con le credenziali in suo possesso potrà visionare e scaricare i documenti. 

 “Il progetto apre una nuova era nelle relazioni tra Cittadini e Pubblica Amministrazione– afferma il Vicesindaco Davide Arri, con delega ai Servizi Demografici ed Informativi - permettendo un risparmio di costi e risorse pubbliche impiegate rispetto al tradizionale invio di documenti cartacei a mezzo posta ed avvia un processo di maggiore trasparenza, rapidità e facilitazione nel rapporto tra Istituzioni e Cittadino, diffondendo l’utilizzo degli strumenti di comunicazione elettronica”.