Martedì, 14 Ottobre 2014 13:18

Servizio Memobollo Auto del Piemonte: già 25 mila i fruitori del servizio gratuito attivato dalla Regione

Sono ad oggi 25 mila le targhe registrate dai cittadini piemontesi su Memobollo auto, il servizio che la Regione Piemonte ha attivato a marzo 2014 e che permette agli automobilisti di poter ricevere via sms o via e-mail l’avviso di scadenza del versamento della tassa automobilistica, al posto dell’avviso cartaceo.
Per usufruire del servizio è sufficiente collegarsi a www.sistemapiemonte.it, il portale di servizi digitali realizzato dal CSI e che la Regione ha attivato per i cittadini, le imprese e la pubblica amministrazione. Cliccando sulla sezione “Bollo web” è possibile attivare in modo semplice il Memobollo, senza che occorra una registrazione, e con la possibilità di modificare in ogni momento i dati inseriti o disattivarlo. 

Il servizio Memobollo – sottolinea il vicepresidente della Regione Piemonte,Aldo Reschigna - rientra nelle azioni concrete di semplificazione delle procedure che l’Amministrazione regionale attua per agevolare i cittadini. Oltre a una questione di efficienza e di comunicazione più immediata con l’utente si riscontra anche un risparmio economico. Grazie all’utilizzo degli strumenti digitali abbiamo infatti meno carta e meno spese postali”.

Inoltre il contribuente che ha ricevuto un avviso di pagamento e riscontra delle anomalie può ora segnalare e trasmettere per via telematica, attraverso la compilazione di un modulo elettronico, la situazione che lo riguarda, anche allegando la documentazione in formato elettronico che attesta quanto dichiarato.

Dal mese di dicembre 2014 verranno poi attivati i servizi di: richiesta di rimborso della tassa automobilistica qualora sia stato versato un pagamento superiore al dovuto; richiesta di esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per veicoli destinati a disabili o intestati a organizzazioni di volontariato; richiesta di rateizzazione di un avviso di accertamento della tassa automobilistica.