Venerdì, 03 Ottobre 2014 07:55

Cittadinanza onoraria a Zonin: il commento di Confagricoltura Asti

«La cittadinanza onoraria a Gianni Zonin è il riconoscimento ad uno degli imprenditori più lungimiranti del settore vitivinicolo, che ha scelto l’Astigiano per i suoi investimenti e i suoi progetti in ambito enologico valorizzando non solo le agroeccellenze del territorio, ma anche il paesaggio e il patrimonio storico e architettonico che oggi sono un tassello importante del sito Unesco dei paesaggi vitivinicoli piemontesi».

Così, in una nota ufficiale, Confagricoltura Asti commenta la cittadinanza onoraria concessa giovedì 2 ottobre all’imprenditore veneto che da anni ha un rapporto speciale con l’Astigiano attraverso due proprietà: Tenuta del Poggio a Portacomaro Stazione (160 ettari a vigneto in corpo unico che impiega una sessantina di addetti) e i vigneti a Santa Margherita di Costigliole d’Asti.

Il gruppo Zonin, che ha aziende vitivinicole oltre che in Veneto in altre regioni italiane, è inoltre committente di aziende astigiane come Avir (vetro), Alplast (chiusure), Gamba (botti), Robino & Galandrino (riempitrici) e altre industrie del settore enomeccanico.