Lunedì, 29 Settembre 2014 09:14

Ritrovamenti preoccupanti nei parchi astigiani per i volontari di Puliamo il Mondo

Sabato mattina, come documentato anche dal nostro quotidiano in tempo reale (clicca Qui), alcuni Parchi astigiani sono stati al centro dell'iniziativa di pulizia da parte dei volontari di "Puliamo il Mondo" di Legambiente.
Soddisfazione, in linea generale, dei volontari e dell’Assessore all’Ambiente di Asti Maria Bagnadentro, in quanto i tre parchi di Lungo Tanaro, Monterainero e Bosco dei Partigiani si sono rivelati in buono stato di pulizia nonostante per proprie caratteristiche siano difficoltosi tenere sotto controllo.

Ma non sono purtroppo mancati ritrovamenti preoccupanti: i capigruppo del Bosco dei Partigiani hanno segnalato numerose siringhe (nella foto, segnalate da una bandierina rossa), quasi sempre nascoste fra i cespugli, soprattutto in zona Antiche Mura, e qualcuna anche a Monterainero.





Tra i ritrovamenti occasionali, sinonimo di vandalismo e mancato rispetto per l'ambiente e per gli altri: due materassi, un wc, un cestino per i rifiuti, sedie ed una panchina divelta e buttata fra gli alberi.

L’Associazione Volontari di Protezione Civile “Città di Asti” ha invece ripulito la riva di Borbore in zona Revignano, intervento più impegnativo di salvaguardia ambientale. 

Non si è smentita la tradizionale sentita partecipazione di cittadini, tra cui alcuni coi figli, e gli attivissimi Ecovolontari Comunali che hanno svolto il ruolo di capigruppo. Il gruppo dei volontari di Legambiente si è recato al Bosco dei Partigiani.

I volontari si sono poi ritrovati a Parco Tanaro per riferire sull’andamento della giornata, scambiarsi le opinioni e ricevere i più sentiti ringraziamenti dall’Assessore e da un Consigliere in rappresentanza della Commissione Ambiente del Comune, con l’impegno di dedicare sempre la massima attenzione a questa manifestazione. Il Sindaco invece si è recato a Revignano, per  informarsi dei risultati della giornata.