Sabato, 27 Settembre 2014 09:52

Ecovolontari di ''Puliamo il Mondo'' al lavoro nei parchi di Asti

Ecovolontarie al lavoro al Parco del LungoTanaroi Ecovolontarie al lavoro al Parco del LungoTanaroi
Sono stati al lavoro per tutta la mattina gli Ecovolontari e i volontari di “Puliamo il Mondo”, iniziativa di recupero ambientale promossa a livello nazionale da “Legambiente” che vede la partecipazione di cittadini e volontari di ogni età che si adoperano per ripulire aree del territorio soggette ad abbandono di rifiuti.

Al Parco del Tanaro, ormai ridotto in uno stato di degrado, con una vegetazione talmente folta che crea disagi di ogni tipo ai consueti frequentatori, diverse famiglie di volontari, accompagnati dagli Ecovolontari, persone che per tutto l'anno svolgono attività di volontariato "ambientale", si sono dati da fare per tirare a lucido il grande parco e renderlo un po' più vivibile.

"Esce fuori di tutto da questi parchi - ci hanno raccontato alcune ecovolontarie, mostrando sacchi di immondizia e perfino un water abbandonato - montagne e montagne di rifiuti abbandonati. Lo scorso anno, a Revignano, abbiamo trovato perfino una cassaforte e le casse vuote rubate da qualche negozio. Oggi, al Parco del LungoTanaro, la cosa più strana sembra essere stata il water."

Oltre all'area verde vicino al fiume, conclusa alle 12, la manifestazione ha impegnato i partecipanti nella pulizia del Bosco dei Partigiani, del parco Monterainero e un tratto di territorio accanto al torrente Borbore in zona Revignano.

Ad Asti, la manifestazione è organizzata dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Asti, che come tutti gli anni ha aderito a Puliamo il Mondo, con l'Asp che si è occupata di rimuovere i rifiuti raccolti, passando più volte durante la mattinata, e a fine manifestazione, a togliere i cumuli di immondizia.