Stampa questa pagina
Venerdì, 29 Agosto 2014 17:54

La Regione Piemonte prolunga di 15 giorni i treni del mare

La Regione Piemonte ha deciso di prolungare di 15 giorni il servizio dei cosiddetti “treni del mare” per agevolare gli spostamenti da e per la Liguria dei piemontesi che avrebbero potuto essere penalizzati dalla sospensione dell’analogo servizio da parte della Regione Liguria, decisa per ragioni di bilancio.

“Abbiamo deciso di intervenire prolungando il servizio diretto da Torino a Ventimiglia - ha dichiarato l’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco - per rispondere alle esigenze dei piemontesi che vogliono regalarsi qualche giorno al mare anche nella prima metà del mese di settembre e per agevolare i rientri delle vacanze.
Per gran parte dell’anno di questi treni beneficiano soprattutto i pendolari della Liguria, mentre nel periodo estivo sono soprattutto i Piemontesi che utilizzano questa linea per recarsi nei luoghi di villeggiatura e quindi, limitatamente a questo periodo, ha un senso che sia la Regione Piemonte a farsene carico, mentre lo ha molto meno nelle altre stagioni


La sospensione decisa dalla Regione Liguria partirà il 1 settembre e riguarderà i treni del mare provenienti da Torino nella tratta di sua competenza da Savona per Ventimiglia. In tal modo i viaggiatori piemontesi, giunti a Savona, avrebbero dovuto cambiare e cercare una coincidenza per raggiungere le stazioni balneari della Riviera di Ponente, con evidenti disagi e allungamento dei tempi di percorrenza.

Il costo di sei treni (tre coppie) al giorno fino al 15 settembre in servizio fra Torino e Ventimiglia ammonta a circa 200mila euro.

Le tre coppie di treni avranno orario 6,25, 8,25 e 14,25 con partenza da Torino e ritorno alle 15,33, 17,22 e 19,32 da Ventimiglia.