Stampa questa pagina
Lunedì, 11 Agosto 2014 13:46

Fecondazione eterologa: il Piemonte chiede un pronunciamento nazionale

Così come altre Regioni d'Italia anche il Piemonte sta affrontando la questione della fecondazione eterologa.

 "Con il presidente Chiamparino abbiamo concordato di cominciare ad affrontare il tema dell'applicazione della recente sentenza sulla fecondazione eterologa nel corso della prima seduta di Giunta al termine della breve pausa estiva, quindi giovedì  28 agosto" - lo dice l'assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta, intervenendo su un
tema che in questi giorni sta suscitando numerose prese di posizione.

"Quello che non vogliamo - aggiunge Saitta - è che l'Italia conosca un federalismo a macchie, per cui qualche Regione agisce e altre non se ne occupano. Per questo il presidente Chiamparino solleciterà al governo e al Parlamento un’indicazione nazionale che consenta per prima cosa di tutelare i diritti della popolazione italiana tutta nel rispetto delle norme che dovranno essere applicate con correttezza ed uniformità."