Martedì, 01 Luglio 2014 06:23

M5S escluso dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, il commento di Bertola

Giorgio Bertola, capogruppo M5S Regione Piemonte, è critico sull'esclusione del Movimento dall'Ufficio di Presidenza.

I posti spettanti alle opposizioni sono infatti andati a Daniela Ruffino (Forza Italia) per la vicepresidenza e a Alessandro Benvenuto (Lega) per il ruolo di segretario, contraddicendo, secondo Bertola, l'art. 22 dello Statuto regionale, in base al quale nell'Ufficio di Presidenza devono essere rappresentate le minoranze e, quindi, un ruolo avrebbe dovuto essere ricoperto a buon diritto da un esponente del M5s, seconda forza politica della Regione e prima forza di opposizione.

Per Bertola "E' molto grave che l'unica minoranza rappresentata sia il centro-destra e che una forza politica che ha ottenuto il 7% possa sopravanzare il MoVimento 5 Stelle, che con oltre il 20% è la seconda forza politica del Piemonte e la prima di opposizione. Questo confligge con le annunciate intenzioni di dialogo di Chiamparino".