Giovedì, 26 Giugno 2014 14:07

La Saclà non lascia Asti e...raddoppia!

La Saclà non lascia Asti, anzi, raddoppia. E lo fa aprendo un nuovo stabilimento a Castello d'Annone.

Non può che essere una notizia positiva per l'economia astigiana, in un momento in cui le aziende tendono a fuggire dal territorio che le ha viste nascere.
Soddisfazione che arriva anche dall'amministrazione comunale, con Fabrizio Brignolo che ha commentato così l'annuncio della realizzazione di un nuovo stabilimento della Saclà a Castello d'Annone.
 
"Ora che l'annuncio che la Saclà resterà ad Asti e amplierà la sua presenza con un nuovo stabilimento a Castello d'Annone è stato dato ufficialmente dall'azienda, posso ringraziare pubblicamente a nome della Città il Cavalier Lorenzo Ercole e i suoi collaboratori, per aver fatto una scelta che, superando i freddi calcoli finanziari che avrebbero potuto spingere verso altre soluzioni lontane dal nostro territorio, ha invece premiato le radici astigiane della famiglia e la professionalità delle maestranze.
 
Poco dopo il mio insediamento come Sindaco di Asti, in Cavalier Ercole mi ha rappresentato le necessità dell'azienda di ampliare lo stabilimento e le difficoltà di reperimento di un'area adatta nella nostra zona. Com'è noto ci siamo messi (non senza un po' d'ansia) immediatamente al lavoro, incaricando un legale di studiare la possibilità di espropriare le proprietà confinanti con l'attuale stabilimento e, parallelamente, abbiamo approfondito con i nostri tecnici la possibilità di rendere disponibili aree nella Val Rilate e sull'asse di corso Alessandria, contattando anche i proprietari e propiziando i rapporti dei medesimi con l'azienda.
 
Quando si è profilata l'ipotesi di costruzione di un nuovo stabilimento a Castello d'Annone abbiamo offerto al bravissimo Sindaco Valfré e all'azienda la massima collaborazione.
 
La scelta di Saclà è una ventata di ossigeno e un grande incoraggiamento per la nostra economia e per la voglia di lavorare degli astigiani, che in un momento difficile vedono una realtà imprenditoriale che basa la sua reputazione nel mondo sulla qualità e che riesce non solo a continuare a esistere, ma anche ad ampliare la sua attività.
 
La sinergia tra le attività che proseguiranno ad Asti e quelle che si svilupperanno a Castello d'Annone offrono una prospettiva stabile di crescita ad una delle più prestigiose e qualificate realtà produttive del Paese. Aumenteranno anche le possibilità di incrementare i rapporti con i produttori agricoli locali, che già forniscono alla Saclà parte della materia prima.
 
Oggi è una buona giornata per la Città di Asti e per tutta la nostra Provincia."

Fabrizio Brignolo
Sindaco di Asti