Giovedì, 26 Giugno 2014 08:37

Grande successo di pubblico nelle due serate dedicate a Vivaldi da "Armoniosa"

Sabato e domenica, 21 e 22 giugno, successo pieno allo “Spazio San Giovanni” per la rassegna “Annotazioni” patrocinata dal Comune di Asti, con il contributo della Fondazione Crat e Fondazione Crt.

L’Ensemble barocco “Armoniosa”, nato nel 2012 e guidato da Francesco Cerrato, leader del gruppo e violino concertante, ha presentato il frutto di un lavoro rigoroso e impegnativo sul capolavoro di Antonio Vivaldi “La Stravaganza” op. 4, composto tra il 1712 e il 1713, una raccolta di dodici concerti per violino, orchestra d’archi e continuo.

Sabato sono stati proposti i concerti dispari e domenica, con una sala altrettanto piena, quelli pari.

Con Francesco Cerrato si sono esibiti i violinisti Corinne Curtaz, Marco Mazzucco e Laura Sillitti, alle viole Daniele Guerci e Federico Mazzucco, ai violoncelli Stefano Cerrato e Marco Demaria, al violone Roberto Bevilacqua e al gruppo del basso continuo il grande Michele Barchi, costruttore lui stesso del suo clavicembalo e dell’organo suonato da Daniele Ferretti, e alla tiorba e alla chitarra barocca Ugo Nastrucci.

Nel corso delle due serate è emersa l’eccezionale preparazione dell’Ensemble e in particolare la bravura di Francesco Cerrato che ha aperto quasi tutti i concerti seguito poi, in crescendo, dagli altri strumenti.

 Al termine, dopo aver concesso fra gli applausi ben due bis, l’”Armoniosa” ha delineato gli importanti progetti in cantiere resi possibili dal costante studio individuale e da mesi di prove d’insieme presso lo stesso “Spazio San Giovanni” o il Salone dell’”Opera Pia Milliavacca”.