Mercoledì, 25 Giugno 2014 07:06

Secondo appuntamento nella Chiesa di San Paolo per "Incanto Sacro"

Domenica 15 giugno, alle ore 21 la chiesa di San Paolo in Asti, grazie all’ospitalità del parroco, don Oreste Vercelli, ha accolto, con buona affluenza di pubblico, presente il vicario mons. Vittorio Croce, il secondo concerto della rassegna corale “InCanto sacro”.
Dopo l’esordio di maggio con il prestigioso “Coro Eufonè” di Torino diretto da Alessandro Ruo Rui, questa volta l’applauso va tutto a formazioni astigiane operanti con eccellenti risultati nell’ambito regionale, nazionale ed anche internazionale.

La “Corale San Secondo”, fondata dal M° Giuseppe Gai nel 1974 ed ora mirabilmente diretta dal M° Luciano Ratti, ha presentato, fra gli altri, impegnativi brani in gregoriano, di grande presa, di Pierluigi da Palestrina.

“L’Eco delle Colline”, di Cantarana d’Asti, nato nel 1976, e diretto dal 2004 dal M° Walter Pastrone, si è per così dire specializzato in mottetti di polifonia sacra del ‘500 che ha proposto con estrema delicatezza e competenza.

Terza corale presente nella serata il Coro ospite ovvero quello della Diocesi di Asti, il più “giovane”, costituitosi nel 2009 ed oggi, sotto la capace guida del M° Manuela Avidano, una realtà preziosa e affiatata per completare con il canto le celebrazioni liturgiche diocesane.

Gran finale poi a richiesta con i tre cori uniti sotto la direzione del M° Pastrone con un mirabile “O Jesu Christe” del compositore fiammingo Jakob Van Berchem.

Esperienza questa di canto corale tutto astigiano veramente da ripetere per consentire maggiore conoscenza e scambio di esperienze fra coristi e maestri.