Venerdì, 20 Giugno 2014 06:40

Bossi, Confartigianato Asti: "PA non paga in tempi fissati dalla legge. Si modifichi Patto di stabilità"

Il Direttore di Confartigianato Asti, Giansecondo Bossi, commenta le reazioni alla decisione della Commissione Ue sulla procedura di infrazione aperta dall'UE nei confronti dell'Italia.

"E' uno spettacolo curioso quello cui ci tocca assistere a seguito della procedura di infrazione da parte dell'UE nei confronti dell'Italia per il mancato rispetto della normativa sui tempi di pagamento della PA alle imprese con le
parti politiche che si schierano per tifoserie pro e contro".

"E' purtroppo incontrovertibile che la PA non paga ne' in 30 nè in 60 giorni e nessuna compiacenza può farci dire il contrario. Basta chiederlo a chiunque sia fornitore di una Pubblica Amministrazione".

"Dopo un anno e mezzo dall'entrata in vigore della legge italiana di recepimento della Direttiva Europea – sottolinea Bossi - lo Stato e tutta la P.A. sono in aperta violazione. Il Governo e il Parlamento modifichino subito il Patto di Stabilità che impedisce alle Amministrazioni, che pure hanno soldi in cassa, di pagare le imprese che forniscono beni, servizi, lavori, opere".